...

Lezioni per migliorare le conoscenze nella ristorazione e diventare buoni chef. Ammessi 15 partecipanti, tra disoccupati e soggetti svantaggiati. Alla fine del corso, un attestato valido a livello europeo. Baratto: “Entusiasti di questa iniziativa. Nostro obbiettivo, dare rilancio al settore dopo un anno complicato. Le richieste di lavoro ci sono, i ristoranti hanno bisogno di queste figure. Il turismo e la ristorazione sono la linfa delle aree interne”. Rotoni: “Investire in un settore che rappresenta il presente ed il futuro dell’Italia è segno di coraggio e lungimiranza. Servigliano crede molto in queste idee”.


...

“Si moltiplicano le mobilitazioni ed è comprensibile perché il settore è alla stremo – è lo sfogo di Alessandro Quinzi ristoratore della CNA Alimentari di Fermo, ma va subito detto che non condividiamo forme non autorizzate di protesta. La situazione è estremamente grave ma la responsabilità deve ancora alimentare le nostre azioni.”


...

“Con i nostri corsi di formazione, formeremo figure professionali utili alle aziende”. Oltre 800 ore di lezioni con docenti qualificati e stage in azienda. Fermo, Servigliano e San Benedetto le location. Intesa vincente con Cna, Confindustria e Unimc. Baratto: “Forniremo competenze spendibili subito nel mondo del lavoro. Oltre il 60% dei partecipanti trovano un’occupazione nell’immediato”.