...

E’ risaputo che l’Italia è una miniera di beni artistici e che gran parte di questo patrimonio versa in stato di totale abbandono. Nella Legge di Bilancio approvata recentemente dal Parlamento è stata prevista l’istituzione di un fondo (un milione di euro per il triennio 2020/2022), per creare la “Mappa del Recupero”, ovvero la catalogazione toponomastica che consentirà di identificare e classificare migliaia di beni e di siti culturali in stato di precarietà e di abbandono.