...

Nel suo comunicato stampa sostiene che nell’interesse dei cittadini, degli ordini professionali e degli enti tutti delle Marche del Sud (MC-FM-AP) la sede di un Ufficio strategico per la tutela, ricostruzione e valorizzazione dell’immenso patrimonio culturale come la Soprintendenza non poteva non essere collocata in posizione baricentrica rispetto alla più vasta aggregazione delle Marche del Sud duramente colpite dal terremoto, altrimenti sarebbe stato meglio restare con la sola sede di Ancona.