...

La kermesse “Sentieri artistici marchigiani” accende i riflettori sugli spazi verdi della città. “Dal giardino di Nassiriya passeremo al Luccisano, per poi chiudere nel giardino della rimembranza”. Spettacoli, esibizioni teatrali e tradizioni, 3 date che ampliano il ricco calendario estivo serviglianese. Sempre più vincente l’intesa tra Pro Loco e Amministrazione Comunale.


...

Ecco il NoSound Fest, un Festival a 1000 dimensioni, unico nelle Marche e che fa scuola alle grandi metropoli. 12 i concerti in cartellone. Viozzi: “Da agosto a settembre la vera musica è di casa a Servigliano”. Willie Peyote, Carl Brave, Ernia e Venerus per la sezione rap-urban. Ghemon, Niccolò Fabi, Franco 126 e Colapesce Dimartino per la linea pop. Il top player del team sarà Max Pezzali. Ci sarà anche un artista a sorpresa. Spazio anche al re dello story telling Federico Buffa. Rotoni: “Questo dimostra quanto il fermano sia presente. Servgliano c’è, resiste e rilancia. Sarà un festival che andrà oltre la musica. Avrà infinite declinazioni”.


...

“Sarà un programma estivo su misura per famiglie e ragazzi”. Ad aprire le danze la Festa delle Cove questo week end, poi tanta cultura con presentazioni di libri, spettacoli sotto le stelle e concorsi letterari. “Non mancherà la buona musica e torna l’ormai trentennale Baby festival, con i più piccoli pronti a salire sul palco per divertirsi”. Si rinnova l’ormai rodata collaborazione tra l’Amministrazione Pezzani e le Associazioni petritolesi.






...

Una "musica leggerissima" invaderà Piazza Roma. Il 4 Settembre il concerto. Si rinnova la collaborazione tra la Best Eventi e l'Amministrazione Rotoni. Il duo, esploso negli scorsi mesi a Sanremo, si aggiunge ai tanti artisti nazionali ed internazionali che ormai da diversi anni riempiono l'estate serviglianese.


...

Il festival dedicato ai piceni doveva svolgersi in presenza. Il covid lo ha impedito, ma questo non ha bloccato il successo social. Video-interviste, contenuti speciali e racconti esclusivi che hanno suscitato un interesse senza precedenti. Mai come ora Belmonte Piceno si conferma culla della civiltà picena e punto di riferimento per l’archeologia della Regione.