...

Circa 9000 le persone presenti. Dai 15 ai 60 anni tutti entusiasti. Canti, balli, grida e standing ovation. I Pinguini Tattici Nucleari emozionano, incantano e fanno spettacolo per oltre 2 ore. Scenografie coinvolgenti, testi innovativi e sonorità ricercate, la band supera le attese e regala uno dei migliori concerti di sempre del NoSoundFest. Al Parco della Pace gente in fila fin dalla mattina. Servigliano presa d’assalto, ma tutto fila liscio grazie a Forze dell’ordine, sanitari e Protezione Civile. Impeccabile l’organizzazione. Solo applausi per Amministrazione Rotoni e Best Eventi.


...

Domani il primo concerto con Irama e venerdì Paolo Nutini. Sabato Blanco con 16.500 fan pronti a cantare le sue canzoni. Chiudono, domenica, i Pinguini. Migliorata e riorganizzata la viabilità per i 4 giorni di Festival. “Vietati transito e sosta in Piazza Roma”. Possibilità di prenotare il proprio parcheggio attraverso il sito Parkforfun.com. 3 le postazioni dove parcheggiare, dalla Valdaso, dai Sibillini e dalla Costa.


...

Dal 21 al 24 luglio e dal 24 al 28 agosto, spazio a Blanco, Irama, Pinguini e tanti altri. Obbiettivo 40.000 biglietti quasi raggiunto. Rotoni: “Un evento che traina la zona fermana, una vetrina per mostrare le nostre qualità. Servigliano è diventata una destinazione musicale, culturale e turistica”. Si allarga la famiglia del NoSoundFest, dentro le “papaline” del FantaSanremo, Radio Subasio e la significativa presenza di Lilt e Admo: “Sensibilizzare i giovani a donare e prevenire”. Antoraf sponsor ufficiale, azienda leader a livello nazionale. Preparativi: “Prefettura, Comune e Prot. Civ. uniti per una perfetta riuscita”.


...

Ospite di punta del Festival Storie, l’ex frontwoman dei Matia Bazar sarà protagonista della serata di sabato al Teatro Italia di Montappone. Tra passioni, progetti ed amore per il pubblico, Silvia si è raccontata al nostro giornale. “Un onore far parte di questa rassegna. Stupendo vedere 8 Comuni uniti per il bene di arte e Teatri”. “La musica mi aiuta ogni giorno della mia vita. Ai giovani dico, preparatevi e studiate la storia della musica. Le visualizzazioni social non bastano. Necessaria la sana gavetta”.