...

Telefisco 2022 torna in presenza e, per la prima volta, l’Unione Giovani Dottori Commercialisti di Fermo, in accordo con Il Sole 24 Ore, è l’ente organizzatore per la sede nella nostra provincia. Per il tramite della Fondazione Centro Studi UNGDCEC e in collaborazione con l’Ordine territoriale, è stata accreditata la provincia di Fermo come sede ufficiale per l’evento fiscale più importante dell’anno, che si terrà il prossimo 27 gennaio, presso l’Hotel Royal di Lido di Fermo.


...

È giorno di freddo ma pure di sole. Meta non un centro commerciale. Una chiesa, invece, piccola e silente. Di periferia oggi e messa un po' da parte, ma centrale un tempo. San Quirico di Lapedona è romanica, sulla strada verso Monterubbiano. Per il portone d'ingresso, che guarda sud, occorre una breve ascesa. A lato pini marittimi e come tappetto margherite già fiorite in un inverno che viene a tratti. Un cipresso di fronte e una non bella rete verde a confine con una bella casa di moderna architettura.


...

Si moltiplicano le gru tra le case delle nostre cittadine. Un brulichio di lavori edilizi dopo lo stop forzato dello scorso anno. L'edilizia è motore di ripresa economica. Ma non è tutto oro quel che luccica. Un preoccupato allarme viene lanciato da Lanfranco Ceroni, Presidente della Cassa edile di Ascoli Piceno e Fermo, e rappresentante della ditta CFL SRL di Rapagnano. «Se da una parte è oggettivo il proliferare di cantieri e lavori, - dice - dall’altra si deve far fronte a un notevole rincaro dei prezzi sui materiali e all'enorme difficoltà legata al reperimento degli stessi...


...

Sta andando in stampa un libro dal contenuto di speranza. Il titolo è già evocativo: “Una Vita. Tante Storie. E forse anche un miracolo”. È una lunga intervista fatta a Paolo Tartufoli. L'ex Governatore (oggi Governatore onorario) della Confraternita della Misericordia di Montegiorgio mi ha raccontato i suoi sette mesi passati negli ospedali marchigiani a causa del Covid-19. Per tre mesi, Tartufoli è stato ricoverato al Murri di Fermo; gli altri quattro li ha trascorsi al Mazzoni e alla Clinica San Giuseppe di Ascoli Piceno.



...

Goethe scrisse che "L'Europa è nata pellegrinando e la sua lingua è il cristianesimo”. Solitamente si citano solo le prime quattro parole, lasciando da parte il resto. E pure il pellegrinaggio religioso è servito a far conoscere i popoli, a far impiantare nuovi vitigni, ad esportare idee e favorire confronti. Tornano questi concetti mentre guardo la statua della Madonna del Pianto. Da ieri si trova in Duomo, a Fermo. La sua casa è il Santuario omonimo. Ma, per ormai tradizione, a metà gennaio una breve processione, un piccolo pellegrinaggio lo si fa dall'edificio sacro che la ospita tutto l'anno sino alla Cattedrale. Quest'anno non s'è potuto, causa Covid e norme di prevenzione.


...

Capita talvolta che le cose ti vengano incontro in maniera inaspettata. È nevicato, domenica notte. E lunedì mattina, al sole che scioglieva ciò che restava della coltre bianca, una ragnatela brillava perfetta tra i rami della siepe bassa del mio giardino. La guardo e dico: «Nessuno riuscirebbe meglio in quest'opera». Rientrato in casa, ho girato involontariamente la clessidra che si trova in un lato della mia scrivania, discosta. Non lo facevo da tempo.


...

Per Natale, ogni anno, giunge un dono a casa mia. È un libro e non lo è. È un'agenda e non lo è. È, invece, una compagnia quotidiana, che mette insieme, in un volume ben curato, buone colture agricole, buoni piatti, pillole di storia, vignette, manuali di comportamento casalingo, riproduzioni di dipinti, sintetiche biografie di santi. S'intitola Adesso-365 giorni da vivere con gusto. Lo pensa e lo scrive Paolo Massobrio, giornalista professionista e fondatore nel 1992 del Club di Papillon. Tra l'ampia squadra di collaboratori c'è la civitanovese Manuela Di Chiara, appassionata di cucina, curatrice di libri prestigiosi sulla gastronomia e la culinaria dove anche sua sorella Lucilla dice la sua con in mano la macchina fotografica.


...

Arretramento della A-14. Torno sull'argomento, sicuramente perché la proposta va tenuta in debita considerazione e non scartata all'origine, e anche perché il meccanismo che la sottende risulta interessante e forse poco percepito. Ricostruiamo il quadro complessivo che, altrimenti, nella frantumazione localistica dell'informazione, rischia di affogare in un diluvio mediatico. Un insieme di persone facenti capo alla Fondazione San Giacomo della Marca nei mesi scorsi ha lanciato una proposta: verificare con Regione e Ministero la possibilità di arretrare la A-14 avvicinandola all'entroterra, superando così lo scoglio degli intasamenti viari e dando respiro alla costa.


...

Il secondo colle dei tre su cui sorse Montegiorgio è tornato a splendere. La sera dello scorso 23 dicembre le luci alle finestre di un palazzo storico, il Palazzo Alaleona, si sono riaccese tutte quante dopo decenni di buio e di silenzio. L'edificio ha spalancato le sue porte per accogliere gli invitati di Lanfranco Beleggia, l'imprenditore che ha acquistato e restaurato la struttura fatiscente ridonandole vita nuova. L'intervento di restauro è durato quasi sei anni e ha registrato l'impegno di dieci aziende locali sotto la direzione dello studio di architettura Scalella/Traini.


...

L'avviso parla chiaro: «Se volete aiutarci a riempire gli scaffali dei nuovi spazi che stiamo allestendo a Falerone, e avete romanzi, saggi, libri per bambini che volete regalarci, contattateci telefonicamente al 338/5036369 (Fortunato), o scrivendoci via mail a info@anffasfermana.org. Insieme a voi potremo realizzare un nuovo spazio aperto a tutti, dove poter leggere e chiacchierare insieme». L'invito è di queste settimane. L'ha lanciato Fortunato Cutini presidente dell'Anffas fermana.


...

I simboli sono importanti. Ci si riconosce in essi. Esprimono identità. Mi è capitato di commentare insieme ad un gruppetto di adolescenti una foto di qualche giorno fa. Si tagliava il nastro al ponte rifatto sull'Aso. C'erano sindaci con fascia tricolore, consiglieri regionali, e i due presidenti di provincia: Michele Ortenzi per il Fermano e Sergio Loggi per l'Ascolano-Sambenedettese. Indossavano, questi ultimi, la fascia azzurra con gli stemmi della Repubblica e delle rispettive province. La domanda dei ragazzi è stata: «Capiamo il tricolore, che è la nostra bandiera, ma perché l'azzurro?».


...

Sulla parete esterna della vecchia Pretura di Montegiorgio, dove prima fu monastero e convento, poi municipio, c'è attaccata una targhetta d'ottone consumato. Recita grosso modo: questo è il luogo dove si svolse la ricerca legata al Seven Countries Study. Rammenta anche che lì si videro all'opera scienziati/medici e assistenti statunitensi e non solo. A Magliano di Tenna i più anziani ricordano lu professore, ciò a dire Flaminio Fidanza, medico e nutrizionista.


...

C'è un libro che va letto assolutamente. E poi, va riletto. E poi, va riposto nella libreria in bella vista. Infine, va ripreso di tanto in tanto. Meglio dire: ripreso di stagione in stagione... e sperimentato in cucina. Sì, perché Guglielmina Rogante nel suo Sillabario del Tempo, Il Lavoro editoriale, non scrive solo di paesaggi ma, soprattutto, di cibo. Cibo naturale, cibo della sua campagna, di quella società tradizionale di un tempo, che arrivava direttamente dal campo alla mensa. A quel tempo non esisteva il modaiolo km 0. Il km 0 c'era di fatto.


...

Non è la grotta di Betlemme ma potrebbe somigliarle. Si trova a Massa Fermana, superata di qualche passo l'imponente porta dei Brunforte. Sulla sinistra, entrando per il centro storico, si apre un incavo, probabilmente nell'antichità era un passaggio sotterraneo, un cammino di fuga. È di proprietà della professoressa Bianca Cruciani, insegnante di tedesco in un istituto superiore di Fermo. La scorsa estate, in occasione del Festival MarCHE/STORIE, quella propaggine al coperto ospitò una mostra d'arte molto originale.