x

SEI IN > VIVERE FERMO > CRONACA
articolo

Un cartone animato per la salvaguardia dell'ambiente realizzato dagli alunni della primaria "G.Rodari" di Rapagnano

2' di lettura
412

di Marina Vita
fermo@vivere.it


Grazie al finanziamento della Fondazione Carifermo, al supporto dell'Intelligenza artificiale e alla sapiente guida dell'esperto di cinematografia Adriano Razzi. La proiezione al Teatro di Rapagnano davanti a genitori, insegnanti , la prima cittadina Ceroni e i finanziatori

Si è concluso ieri sera ,8 Giugno al teatro G.Emiliani di Rapagnano il progetto degli alunni della Scuola Primaria G. Rodari dal titolo :" Dalla matita al microfono. E' stato proiettato infatti il cartone animato che i ragazzi hanno realizzato con il supporto delle tecnologie innovative e dell'intelligenza artificiale, sotto la sapiente guida dell'esperto di cinematografia Adriano Razzi. Il progetto è stato interamente finanziato dalla Fondazione Carifermo SPA .
Prendendo spunto dagli articoli dell'Agenda ONU2030, i ragazzi hanno inventato ed illustrato una storia dal Titolo: " Un seme di speranza" trattando in maniera originale e creativa il tema della salvaguardia ambientale. Con leggerezza e divertendosi i bambini hanno infatti parlato di rispetto del suolo, del mare e dell'aria rivolgendo agli adulti il loro appello per salvare il pianeta.
Presenti alla proiezione il Presidente della Carifermo Alberto Palma e il Vicepresidente della Fondazione Montevidoni , la Direttrice della filiale centrale Sabrina Pasquali, la Sindaca Elisabetta Ceroni e tutta l'amministrazione comunale.
Nel ringraziare i rappresentanti della Carifermo per il loro sostegno economico, la fiduciaria Rossella Ortenzi ha elogiato la sensibilità dell'istituto finanziario marchigiano nel sostenere le iniziative scolastiche, perché solo partendo dalla scuola ed investendo su di essa si possono costruire le basi di una società migliore" . Facendo sua una citazione di Michele Serra l'insegnante Ortenzi ha concluso il suo intervento dicendo che ." Non curare la scuola è un torto che si fa al presente e un sabotaggio in piena regola del futuro".


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.


Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2024 alle 07:35 sul giornale del 11 giugno 2024 - 412 letture






qrcode