x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPETTACOLI
articolo

Porto San Giorgio: “Shakespeare On the Beach”, tre appuntamenti al tramonto sulla spiaggia

2' di lettura
1238

di Marina Mannucci
fermo@vivere.it

 


L'assessore Carlotta Lanciotti presenta in anteprima gli appuntamenti di Shakespeare on the beach, che “negli anni è stato un enorme successo per cui ringrazio Cesare Catà, lo Chalet Calypso che ospita la rassegna e gli attori che partecipano”.

Il format è nato sulla spiaggia quasi dieci anni fa ma c'è stato recentemente anche un pomeriggio alla Villa Santa Maria al Poggio. “In un certo senso è un format che aiuta anche a conoscere i luoghi nascosti di Porto San Giorgio. Cesare ha portato la cultura fuori dai soliti luoghi – così il Sindaco Vesprini – dando modo al pubblico di approfittare degli spettacoli all'aperto”. Ringraziamento anche a Renato Bisonni che credette nel progetto ai suoi albori.

L'idea di fondo è sembrata bislacca – dice Catà, ideatore della rassegna – perché il teatro elisabettiano sulla spiaggia è una cosa insolita, ma in realtà il rapporto che il pubblico ha con il teatro si può intrecciare anche con il territorio”. Il teatro shakespeariano è molto pop: veniva fatto anche per chi non sapeva leggere o scrivere e per cui è davvero popolare. Posto più popolare della spiaggia non c'è, ed è per questo che Catà ringrazia “gli amici del Calypso” che gli hanno dato modo di fare teatro in spiaggia. “Ormai questo spettacolo è una certezza – conferma Leonardo Fernandez, titolare del Calypso – ci abbiamo sempre creduto e oggi non possiamo che riconfermare la nostra presenza”, ed è un format che “completa la stagione turistica di Porto San Giorgio”, come afferma l'assessore Marcattili. Quest'anno è coinvolta anche l'Associazione Condividere odv, il cui presidente Massimo Valentini ringrazia Catà per valorizzare ciò che vive nella realtà locale, ricordando che l'associazione sostiene asili, scuole e situazioni di sviluppo minorile in Brasile.

La forza del progetto sta negli attori e nei musicisti che partecipano, che sono tutti del territorio marchigiano. Presenti in conferenza stampa Simona Ripari, Mirco Abbruzzetti e Valentina Angelini in rappresentanza dei circa venti attori coinvolti. “Rappresentare Shakespeare è un privilegio per noi attori ed è bello che Cesare Catà ci dia l'opportunità di interpretare diversi personaggi, a prescindere dal genere”. Il punto di forza è legato alla passione nei confronti delle opere di Shakespeare che accomuna attori e regista.

Tre sono gli appuntamenti: Riccardo II domenica 16 giugno, Sogno di una notte di mezza estate domenica 23 giugno, I due gentiluomini domenica 30 giugno. “Partiremo da una tragedia e andiamo verso la commedia”, assicura Catà, che come negli anni precedenti ambienterà le opere in territorio marchigiano. Lo spettacolo di una durata di 90 minuti è pensato per finire quando il sole tramonta sui Sibillini per cui inizierà un'ora esatta prima del tramonto.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.




Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2024 alle 13:03 sul giornale del 11 giugno 2024 - 1238 letture






qrcode