x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
articolo

Porto San Giorgio: cambio della viabilità sul lungomare nord dall'ultima settimana di Maggio

2' di lettura
352

di Luigi De Signoribus

fermo@vivere.it


A seguito delle criticità riscontrate e degli incontri avvenuti con i residenti, la prefettura e i vigili del fuoco, l'amministrazione ha inteso procedere con il cambio della viabilità del traffico che interessa la zona del lungomare nord, fino a via Trento.

Doppio senso di marcia per il lungomare nord e per via Trento (ora con direzione solo verso ovest), con deflazione del traffico in via Le Marine, sulla quale sarà imposto un divieto di transito per i mezzi con massa superiore ai 35 quintali. “Cambio epocale – le parole del sindaco Valerio Vesprini – ma necessario perché problematiche evidenti, manifestatesi già con la realizzazione dell'attuale pista ciclabile. Le criticità erano legate soprattutto alla sicurezza e al pronto intervento da garantire sul tratto del lungomare oggetto del cambio, spesso compromesso da mezzi pesanti che bloccavano il passaggio e compreso della zona di viale della Vittoria, sulla quale confluiva il traffico dell'intero impianto circolatorio così imposto”.

“Dopo una considerazione degli interessi generali e una serie di esperimenti giudiziali, volti a comprendere la complessità della questione - continua il comandante della polizia locale Giovanni Paris – si è deciso di allargare maggiormente la carreggiata attraverso una rinuncia dei parcheggi sul lato est del tratto del lungomare nord compreso tra via Le Marine e via Trento. Le modifiche al traffico annunciate saranno messe in atto durante l'ultima settimana del mese di Maggio”. Sulla spinosa questione dei parcheggi, il sindaco ha assicurato una valutazione delle aree, private, che verranno messe a disposizione, soprattutto in vista della stagione estiva che sta per iniziare.

In merito alla decisione presa si pronuncia anche l'assessore alla viabilità Marco Tombolini: “Queste modifiche sono il frutto degli incontri con i residenti, la prefettura e il corpo dei vigili del fuoco che hanno avuto lo scopo di garantire una sicurezza stradale dei tratti in questione fino a questo momento compromessa. Abbiamo proceduto quindi con cognizione di causa, prima dell'estate, onde evitare che si ripetessero difficoltà già emerse in precedenza”.




Questo è un articolo pubblicato il 17-05-2024 alle 14:18 sul giornale del 18 maggio 2024 - 352 letture






qrcode