x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPORT
comunicato stampa

Seconda vittoria consecutiva del pugile professionista elpidiense Lorenzo Tulli

2' di lettura
358

FPI Marche


Seconda vittoria consecutiva del pugile professionista elpidiense Lorenzo Tulli che sabato scorso ha battuto ai punti il 25enne moldavo Marius Col, sul ring del Palasport Coni di Fermo.

Supportato da un pubblico rumoroso che ha riempito gli spalti della struttura sportiva, il pugile 18enne si è presentato con il suo team pronto per la battaglia contro un avversario arduo, imprevedibile, formatosi nelle dure palestre balcaniche. Presenti all’evento, patrocinato dalla città di Fermo, il presidente della FPI marchigiana Luciano Romanella e l’assessore allo sport Alberto Scarfini. Incontro equilibrato e combattuto in maniera leale dai due pugili, culminato con l’abbraccio finale, a dimostrazione della stima reciproca tra i due e della nobiltà di uno sport che a Fermo si è sempre più consolidato grazie alla intraprendente società organizzatrice Nike Fermo, presente ai primi posti della classifica nazionale federale. Gli atleti si sono battuti sulla lunghezza delle sei riprese durante le quali si è assistito ad una alternanza di assalti e schivate. Dopo le prime due riprese di studio il pugile elpidiense ha iniziato ad emergere centrando con poderosi ganci e diretti il 25enne moldavo che ha comunque sempre risposto colpo su colpo, fiaccandosi però negli ultimi round. Ciò ha permesso la vittoria ai punti del pugile fermano decretata dai tre giudici di bordo ring. A dare istruzioni e seguire il suo fighter fuori dal quadrato, il tecnico Matteo Paccapelo coadiuvato dal cutman Andrea Tulli, padre del giovane boxeur. Secondo obbiettivo raggiunto con successo da parte del team Tulli, un’altra vittoria utile per la scalata del ranking che potrebbe portare il pugile fermano alla sfida del titolo italiano, così come si augurava il suo staff durante la conferenza di presentazione dell’incontro, tenutasi a Fermo lo scorso 18 aprile.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2024 alle 19:13 sul giornale del 23 aprile 2024 - 358 letture






qrcode