x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPORT
articolo

Fermana stop ad Alessandria, per i playout decisivi gli ultimi 90'

3' di lettura
2434

di Paolo Bartolomei
fermo@vivere.it


ALESSANDRIA - Gialloblù sconfitti 2-1 a casa della Juve NG, inutili il momentaneo pari di Sorrentino e oltre mezz'ora di superiorità numerica dei canarini.

La corsa per la salvezza si è complicata assai in un solo colpo: la quintultima (Ancona) vincendo (0-2) nel derby a Pescara sale a +10, distanza che condannerebbe i gialloblù se conservata fra 90'.

Non è bastato il sostegno dei 120 fermani giunti fino ad Alessandria. I gialloblù hanno giocato sottotono rispetto alle ultime gare e oggi non hanno approfittato di oltre mezz'ora di superiorità numerica (espulso Guerra).
La sconfitta odierna pesa moltissimo sull'esito della stagione perché adesso solo una vittoria della Fermana contro il Pescara domenica prossima potrebbe far sperare i canarini ma non basterà da sola perché servirà anche che l'Ancona non vada oltre il pari contro la Lucchese affinché la squadra di Mosconi possa risalire a 8 punti dalla quintultima posizione e disputare il doppio spareggio.
In caso di vittoria dell'Ancona c'è un'altra combinazione che salverebbe i gialloblù: la sconfitta dell'Entella (gioca in casa con la Recanatese, che ha interesse a non essere sorpassata dalla Vis Pesaro) che farebbe disputare i playout contro i liguri alla Fermana (sempre obbligata a vincere la sua partita), però è molto difficile che tutto ciò avvenga.

CRONACA
Al “Giuseppe Moccagatta” di Alessandria, terreno di casa della Juventus Next Generation, il risultato si sblocca al 15' con una veloce ripartenza bianconera, Guerra sul secondo palo devia in rete un traversone da sinistra che passa davanti a tre gialloblù che non riescono a intervenire per poco: 0-1.
Paponi sta per ingannare il portiere di casa con un tiraccio da lontano, ma il pareggio gialloblù arriva poco prima dello scadere del tempo con l'ennesimo colpo di testa di Sorrentino che anticipa la difesa e insacca sul primo palo su corner ben battuto da Giandonato: 1-1. Per il centravanti arrivato a gennaio, quinto gol con i canarini in soli due mesi.

Un paio di salvataggi di Borghetto a fine tempo, ad inizio ripresa entra Petrungaro per Paponi e arriva una grossa occasione per Sorrentino che non sfrutta una indecisione del portiere di casa; al quarto d'ora della ripresa la Juventus NG resta in dieci per l'espulsione dell'attaccante Guerra, autore del gol, per un fallo in area su Spedalieri. La Fermana non approfitta della superiorità numerica e a 10' dal termine arriva il gol di Nonge che dal limite conclude indisturbato all'incrocio sorprendendo Borghetto: 2-1. Fermana vicinissima al pari al 92' con un gran colpo di testa di Misuraca sotto la traversa, ma Daffara si supera e questa volta la rimonta nel finale non riesce.
Ora la salvezza della Fermana resta appesa ad un filo sottilissimo.

JUVENTUS NEXT GEN (3-4-2-1): Daffara; Savona, Pedro Felipe, Muharemovic; Turicchia (10’st Mulazzi), Damiani, Hasa (44’st Palumbo), Rouhi; Nonge (44’st Mbangula), Sekulov (38’st Salifou); Guerra. A disp. Garofani, Scaglia, Stramaccioni, Cerri, Comenencia, Perotti, Bassino, Bonetti. All. Massimo Brambilla

FERMANA (3-5-2): Borghetto; Heinz (26’ st Eleuteri), Fort, Spedalieri; Niang (32’ st Gianelli), Scorza, Giandonato (26’ st Giovinco), Misuraca, Carosso; Sorrentino (32’ st Marcandella), Paponi (1’ st Petrungaro). A disp. Furlanetto, Cicero, Pistolesi, Bonfigli, Condello, Malaccari, De Santis, Locanto. All. Andrea Mosconi

ARBITRO: Gigliotti di Cosenza (Martinelli di Seregno, Scribani di Agrigento, quarto uff. Saccá di Messina)

RETI: 15’ pt Guerra, 44’ pt Sorrentino, 35’ st Nonge

NOTE: Espulsione diretta al 14’ st per Guerra; ammoniti: 24’ pt Carosso, 28’ st Fort, 44’ st Scorza; angoli 5-9; recupero 4+6; presenti 120 spettatori ospiti.

ARTICOLI CORRELATI

https://www.viverefermo.it/2024/04/21/fermana-ad-alessandria-penultimo-o-quartultimo-scoglio-prima-della-salvezza/262252/

https://www.viverefermo.it/2024/04/15/fermana-coraggiosa-vince-in-rimonta-al-94-e-adesso-rivede-la-c/258333/

https://www.viverefermo.it/2024/04/14/fermana-con-la-lucchese-duro-banco-di-prova-per-la-salvezza/257993/

https://www.viverefermo.it/2024/04/08/la-fermana-espugna-sassari-1-2-non-pi-ultima-e-sfiora-i-playout/253976/

https://www.viverefermo.it/2024/04/07/fermana-per-sperare-ancora-a-sassari-serve-la-prima-di-quattro-imprese/253423/

https://www.viverefermo.it/2024/03/29/la-fermana-resuscita-battendo-il-rimini-3-2-e-torna-a-sperare/249565/

https://www.viverefermo.it/2024/03/18/fermana-il-cuore-non-basta-col-sestri-altro-inutile-1-1/242625/

https://www.viverefermo.it/2024/03/11/fermana-la-vittoria-resta-unillusione-il-pari-1-1-serve-a-poco/238392/

https://www.viverefermo.it/2024/03/10/la-fermana-cerca-di-non-affondare-aggrappandosi-ad-un-mosconi/237826/

https://www.viverefermo.it/2024/03/07/fermana-adesso-lesonero-di-protti-ufficiale/235888/

https://www.viverefermo.it/2023/12/17/fermana-eroica-rimonta-sulla-juve-ng-torna-alla-vittoria-2-1-sperando-nel-miracolo/226529/



Questo è un articolo pubblicato il 21-04-2024 alle 18:33 sul giornale del 22 aprile 2024 - 2434 letture


Paolo Bartolomei




qrcode