x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPORT
articolo

Grande festa al PalaGrotta: La Yuasa Battery compie l’impresa ed è in finale

6' di lettura
276

di Alessia Palloni
fermo@vivere.it


Grottazzolina - Una partita impegnativa quella tra la Yuasa Battery e Consar Ravenna, carica di emozioni e adrenalina terminata al Tie break in oltre 2 ore e 20 minuti di gioco. Grottazzolina vola in finale dove sfiderà Emma Villas Siena, in palio l’accesso in Superlega.

Un PalaGrotta sold out e infuocato, la tensione era palpabile, sia fuori che dentro il campo. Resta impresso nella mente lo sguardo del centrale Andrea Mattei, attento, focalizzato all’obiettivo, di chi sa che vincere è l’unica cosa da fare. 5 impegnativi set consegnano a Grottazzolina una storica Finale Promozione che mancava da 24 anni. Nella serata di ieri, Grottazzolina si è trasformata nella capitale dello sport regionale, ad assistere al match anche molte istituzioni, a partire dal neo – insediato Prefetto D’Alascio, il Presidente del Coni Marche Fabio Luna e la delegata provinciale Cristina Marinelli, il Presidente FIPAV Fabio Franchini, il Presidente del Comitato territoriale FIPAV Ascoli Piceno – Fermo Fabio Carboni, oltre a diversi sindaci del fermano, Calcinaro, Vesprini, Rotoni, solo per citarne alcuni.

LE FORMAZIONI - Coach Marco Bonitta arriva al PalaGrotta schierando in avvio Antonino Russo al palleggio, Alessandro Bovolenta in diagonale, Alexandros Raptis e Mattia Orioli in banda, Stefano Mengozzi e Filippo Bartolucci al centro, Riccardo Goi nel ruolo di libero; dall’altra parte della rete coach Massimiliano Ortenzi risponde con Manuele Marchiani in cabina di regia, Rasmus Breuning Nielsen opposto, Michele Fedrizzi e Claudio Cattaneo schiacciatori ricevitori, Andrea Mattei ed Andrea Canella centrali con Andrea Marchisio a comandare le operazioni di seconda linea.

Cronaca del Match - Il grande vantaggio per la Yuasa Battery è la precisione al servizio. Mentre la Consar Ravenna, con 26 errori in battuta, dimostra tutta la giovinezza del roster.

1 set: Il primo punto è messo a segno da Breuning, a segno il primo tempo di Bartolucci (1-1). A segno Orioli (2 – 1). A segno attacco Ravenna, a rete il servizio di Russo (3 – 3). Cade Out l’attacco di Bovolenta, riportando la Yuasa in vantaggio (4 – 3) ,Fedrizzi trova l’Ace (5 – 3). Cade pallonetto Bovolenta (5 – 4). Trova l’Ace Breuning (8 – 5). Invasione fischiata a Russo, arriva il nono punto Yuasa. Il nuovo Ace di Breuning porta il punteggio (11 – 5). Ravenna accorcia le distanze raggiungendo l’ottavo punto.
Cade out il servizio di Raptis (13 – 8). I romagnoli piantonano la squadra grottese fino a raggiungere il 13 – 12, a seguire il 14 – 13. Breuning e Fedrizzi riportano un po’ di vantaggio (16 – 13). Un Monster block di Canella e un Ace di Fedrizzi fanno segnare il 18-13. A segno il primo tempo di Mattei (20 – 15). Russo di seconda firma il 23-19 ma ci pensa il solito Breuning (9 punti per lui nel set) a regalare alla Yuasa Battery il primo set segnando il 25-20.


2 set: Al cambio di campo Fedrizzi mura subito Raptis (1-0), Russo trova l’ace il quale permette a Ravenna di guadagnare il +2 (1-3) con il muro di Orioli che certifica la fuga romagnola verso l’1-5; un contestatissimo Video Check, chiesto da coach Ortenzi, dà l’1-6 agli ospiti che poi aumentano il vantaggio dopo un altro errore dei padroni di casa (1-7) . A segno Fedrizzi (2 - 7). Esce primo tempo di Mengozzi (3 - 7). Quarto punto segnato da Breuning. Cade attacco Orioli (4 - 8). Buono primo tempo Bartolucci (6 – 12). Non passa servizio Bovolenta (7 – 12). Un altro errore in fase offensiva di Grotta manda la Consar sul 9-16 ma capitan Vecchi si alza dalla panchina, si porta sulla linea dei nove metri e trova l’ace che prova a dare la carica ai suoi compagni (13-18). Ancora Russo protagonista, bravo a servire un primo tempo al bacio a Bartolucci il quale ringrazia, Orioli alza il muro e trova il primo di tanti set point (14-24) mentre è Bovolenta a chiudere il set (25 – 15).


3 set: Il terzo periodo inizia con una lotta serrata (4-4), Cattaneo prova a spezzare l’equilibrio con un bel diagonale (6-4) mentre Marchiani è bravo a smarcare Mattei che stampa a terra il primo tempo del 7-4; Breuning va in battuta, si carica, si prepara e tira a tutto braccio un’altra sassata che colpisce Raptis per l’8-4, “Manu” serve un altro cioccolatino a Fedrizzi il quale firma la pipe del 9-5, Cattaneo fa un mezzo miracolo in ricezione mentre Fedrizzi ne fa uno intero e spazzola sul muro ravennate il pallone che dà l’11-7 alla Yuasa Battery. Cade out l’attacco di Bovolenta (12 – 7), per poi segnare il 13 - 8. A segno l’opposto danese (14 – 9)., toccato il suo attacco (15-11). Un errore in attacco dei padroni di casa lanciano gli ospiti (14-12) i quali poi alzano il muro e si avvicinano ulteriormente sul -1 (15-14). Mattei con un suo muro Grottazzolina guadagna il punto successivo (17-15), Bovolenta impatta gli avversari a quota 18; Breuning prova a caricarsi sulle spalle i suoi compagni (19-18), Russo forza il primo tempo con Bartolucci il quale mette a terra il 20-20 prima di portarsi in battuta e firmare l’ace del 20-21. Il PalaGrotta diventa il settimo uomo in campo, e dopo un tifo assordante Canella trova il 21-21, un altro muro di Mattei fa mettere la testa avanti alla Yuasa Battery (23-22), Orioli sbaglia una palla fondamentale e dà ai padroni di casa il 24-22 e poi ci pensa il solito Breuning a sfondare il muro della Consar (25-23) ed a riportare avanti la formazione di Grottazzolina 2 set a 1.

4 set: Una lotta serrata, si raggiunge subito il primo pareggio (4 – 4), la Yuasa ritrova il vantaggio grazie a Mattei, segue l’Ace di Breuning (6 – 4). Grotta riprende a sbagliare tanto che un fallo di doppia dà il +4 ai romagnoli (6-10) ma Mattei alza il muro e tenta di invertire la piega di questo set (7-10). Per tutto il set la Yuasa rimane in svantaggio: Mancini entra, difende e permette a Bovolenta di mettere a terra il pallone del 16-20 ma Fedrizzi ferma Bovolenta e segna il 18-21; un altro errore dei padroni di casa in fase offensiva lancia Ravenna verso 18-23, Mengozzi stoppa Breuning per il 18-24 mentre è Orioli a prolungare la sfida al quinto e decisivo set (19-25).

5 set: Breuning da posto due firma il 2-1, Fedrizzi va in battuta e trova un altro ace mentre Cattaneo passa dà alla Yuasa Battery il 4-2; è out il diagonale di Bovolenta (5-2), Fedrizzi non perdona ed autografa la pipe del 6-2 mentre la lunga battuta di Bartolucci permette a Grottazzolina di cambiare campo avanti di quattro lunghezze (8-4). Sbaglia Orioli, e lo certifica anche il Video Check, permettendo ai padroni di casa di allungare ulteriormente grazie al 10-5, a rete il servizio di Orioli, Bovolenta a segno (11-7, ) ma cade out il servizio del 13-8 mentre è Benavidez a tirare fuori dal campo il pallone (15-10) che regala alla Yuasa Battery Grottazzolina una storica Finale Promozione.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.




Questo è un articolo pubblicato il 18-04-2024 alle 11:03 sul giornale del 19 aprile 2024 - 276 letture


Alessia Palloni




qrcode