x

SEI IN > VIVERE FERMO > CULTURA
articolo

Porto San Giorgio: a L’Approdo laboratori creativi per i bambini e visita al porto

4' di lettura
430

di Danilo Monterubbianesi
fermo@vivere.it


Le bellezze del porto con gli occhi dei bambini. Hanno preso vita in questi giorni, a L’Approdo di Porto San Giorgio, divertenti e colorati laboratori creativi per le bambine e i bambini della Scuola dell’Infanzia “Borgo Rosselli” ad indirizzo Montessori, guidati dall’artista Gabriel Stöckli (Mendrisio, 1991), in residenza nello spazio. Rinnovata anche quest’anno quindi la collaborazione tra l’ISC Nardi, Marine Di Porto San Giorgio e l’associazione Karussell, per promuovere arte, cultura e valorizzazione del territorio, fin dai più piccoli.

Dopo un giro tra le meraviglie del porto, dei suoi strumenti e dei suoi frutti, i bambini della scuola dell’infanzia ad indirizzo Montessori di Porto San Giorgio, accompagnati dalle loro maestre, si sono impegnati a disegnare, su un plexiglass, il paesaggio che la stessa superficie trasparente incornicia: la distesa di barche ormeggiate, il chiarore del cielo, il verdeggiare delle piante, o la strada, il nuovo ponte e lo stesso Approdo, a seconda di dove le loro manine e la loro fantasia hanno spostato l’inquadratura. Un lavoro rigorosamente in coppia: chi tiene, chi disegna, poi cambio; e l’ispirazione arriva proprio dai pescatori, lì di casa: «come quando si pesca la paranza – spiega Matilde Galletti, responsabile di Karussell, ai bambini – che non è solo il nome della frittura di pesce, ma anche quello di un modo di pescare: quando due barche si mettono una accanto all’altra e insieme trascinano una rete, con cui il pesce viene preso».

Ad ispirarsi al mondo marino e marinaro sarà anche Gabriel Stöckli, quinto artista in residenza a L’Approdo, che dal 7 aprile ha avuto modo di osservare e cogliere stimoli dalla costa e da chi ci vive, su cui poi lavorare per esprimerli in opere che verranno esposte al pubblico, sempre a L’Approdo, sul finire di questo 2024.