x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Livi (FDI): “La nuova primavera del turismo nelle Marche all’insegna della qualità, della formazione e dell’accoglienza. Previsioni con il segno positivo per il 2024”

2' di lettura
116

Simone Livi Capogruppo FdI al Consiglio regionale delle Marche


Questa la dichiarazione del capogruppo di FdI, Simone Livi, sui primi dati turistici nelle Marche.

“Le vacanze di Pasqua hanno fatto segnare numeri ottimi per il turismo nelle Marche. Si prospetta un bis per l’imminente Ponte del 25 aprile e speriamo che lo stesso accada per il Ponte del 1° Maggio. Gli operatori turistici hanno dichiarato la loro soddisfazione per le prenotazioni e le presenze confermate. Una nuova rinascita turistica per le Marche che macina numeri importanti da oltre 2 anni, da dopo le limitazioni legate alla pandemia. Merito, anche, delle politiche regionali in tema di sviluppo e strategie del comparto. E questo a dirlo non è Fratelli d’Italia, ma gli esiti delle interviste svolte da Isnart per Unioncamere e la Camera di commercio delle Marche ad oltre 2.000 turisti in vacanza nella regione nel 2023. La nostra Regione offre un ventaglio di possibilità che ha pochi eguali ed è capace di intercettare vari segmenti turistici. Oltre al mare, la Regione riesce a posizionarsi dinamicamente sul mercato, valorizzando un’offerta multi-prodotto in cui l’enogastronomia, il paesaggio naturale, i percorsi che portano a scoprire i borghi e le aree interne lasciano il turista soddisfatto. Cultura, mare e un buon rapporto qualità/prezzo, con borghi che rappresentano una vera eccellenza e che la Giunta di centrodestra, guidata da Francesco Acquaroli, ha decisamente valorizzato, destinando fondi importanti. Le Marche, grazie al brand regionale ad hoc creato, si stanno promuovendo in tutte le fiere di settore come una Regione al plurale anche dal punto di vista turistico: natura, mare, monti, colline, cibo, cultura, divertimento, benessere, sport. A testimonianza dell’alto gradimento che le Marche riscuotono, la decisione di molte compagnie crocieristiche di aumentare il numero degli approdi al porto di Ancona. Infine, il tanto bistrattato aeroporto di Falconara, con le compagnie aeree che annunciano aumenti a due cifre in termini di arrivi. Segnali che vanno nella direzione giusta e che occorre accompagnare e rafforzare in tutti i modi possibili”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2024 alle 18:55 sul giornale del 17 aprile 2024 - 116 letture






qrcode