x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Festival della Calligrafia: i numeri da record dell’edizione 2023-2024

3' di lettura
226

OSSMED


Annunciate a Porto Sant’Elpidio le date delle premiazioni

Carlo Nofri, presidente di OSSMED e direttore del Festival della Calligrafia, apre l’incontro di giovedì 11 aprile con un ringraziamento al comune di Porto Sant’Elpidio, in particolare all’assessore Elisa Torresi, per aver aperto le porte del Polo Comunale Beniamino Gigli. Le scuole elpidiensi hanno partecipato attivamente ai progetti proposti nell’ambito della seconda edizione del Festival della Calligrafia, insieme agli altri comuni coinvolti – circa 26 compresi quelli di Fermo e Porto San Giorgio. Il programma rivolto alle scuole comprende laboratori di educazione al gesto grafico, laboratori di storia della scrittura e, infine, la consueta cerimonia di premiazione. Per l’edizione 2023-2024 la cerimonia verrà suddivisa in tre momenti, il 18, 19 e 20 aprile, in tre teatri del territorio: quello di Porto San Giorgio, il teatro Alaleona di Montegiorgio e il teatro dell’Aquila di Fermo. «Il Festival è in continua crescita – annuncia Nofri – Abbiamo catturato l’attenzione del TG2 che ci ha concesso uno spazio proprio nella giornata della scrittura manuale». Il 23 gennaio, infatti, il direttore ha parlato del Festival della Calligrafia alle telecamere di Medicina 33, mandando in onda anche un servizio su una scuola del territorio. Il Festival sta diventando sempre più internazionale come ha dimostrato il convegno online del 18 dicembre 2023, che ha visto, tra gli altri, gli interventi di Manfred Spitzer dall’università di Ulm in Germania e Ewan Clayton dall’università del Sunderland in Inghilterra. In quell’occasione è intervenuta anche l’On. Monica Ciaburro, prima firmataria della proposta di legge per l’istituzione della Settimana Nazionale della Scrittura a mano. La grafologa Romina Vita racconta il proseguimento del percorso formativo con le docenti dopo la prima edizione di Calligraphy, e con le insegnanti delle scuole dell’infanzia che si sono unite quest’anno. Si è parlato di tre argomenti cardine: la postura, l’impugnatura e la continuità grafica (ovvero l’approccio alla scrittura corsiva). «Quello che mi ha colpito è stato il ritorno delle insegnanti del secondo livello, che hanno deciso di proseguire dopo il primo corso – dice la grafologa – Le insegnanti mi hanno riempita di domande, esponendo i problemi che hanno incontrato nelle aule». Anche alcune insegnanti della scuola media hanno chiesto di partecipare, in questo caso il corso si è concentrato maggiormente sull’analisi della scrittura per captare i segnali d’allarme degli studenti in difficoltà. Alessandro Ciaudano, segretario dell’Università Popolare di Fermo che collabora all’organizzazione Festival, ha presentato i dati da record dell’anno 2023-2024: hanno preso parte al progetto 12 istituti compresivi del fermano con sedi in 26 comuni, 263 insegnanti hanno partecipato ai laboratori con ricadute didattiche su 150 classi ed un totale di circa 3000 studenti coinvolti; un risultato incredibile rispetto ai 1800 studenti dell’anno precedente. L’evento, dopo una dimostrazione pratica di “arte calligrafica” del maestro Andrea Gentili, si è conclusa con domande ai relatori da parte di un incuriosito pubblico composto soprattutto da insegnanti.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2024 alle 18:44 sul giornale del 17 aprile 2024 - 226 letture






qrcode