x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Porto San Giorgio: Gioele Dix a teatro per l'omaggio a Gaber

2' di lettura
88

da Amat Marche
www.amatmarche.net


Martedì 16 aprile il cartellone in abbonamento del Teatro Comunale di Porto San Giorgio promosso da Comune e AMAT con il contributo di MiC e Regione Marche si chiude con Gioele Dix in “Ma per fortuna che c’era il Gaber. Viaggio tra inediti e memorie del Signor G”.

Ispirato alle musiche e ai testi di Gaber e Luporini, con la drammaturgia e la regia di Gioele Dix lo spettacolo è interpretato con Silvano Belfiore al pianoforte e Savino Cesario alla chitarra per la produzione di CTB Centro Teatrale Bresciano in collaborazione con Giovit e la collaborazione della Fondazione Gaber.

Gioele Dix rende omaggio al talento inimitabile di Gaber, l’artista da molti considerato come il migliore interprete delle aspirazioni di giovani che – per citare le parole di una sua canzone – “stavano cercando, magari con un po’ di presunzione, di cambiare il mondo”. Grazie alla sua sensibilità (e a quella del suo straordinario compagno di scrittura Sandro Luporini), Gaber ha saputo intercettare gli umori di una generazione vitale, polemica, inquieta, spesso anticipandone contraddizioni e cambi di rotta.

Lo spettacolo è costruito come un insolito itinerario all’interno del teatro canzone di Gaber e Luporini, in cui si intrecciano brani conosciuti del loro repertorio con musiche e testi variamente inediti: versi mai musicati, canzoni mai eseguite dal vivo, monologhi abbozzati e mai completati.

Per realizzarlo è stato decisivo l’apporto della Fondazione Gaber, che ha svelato l’esistenza di questi preziosi materiali e li ha messi a disposizione del progetto.

“Ma per fortuna che c’era il Gaber” è dunque uno spettacolo assolutamente speciale, appassionato e originale, nel quale convivono sorprese (un esilarante monologo inedito sulla Rivoluzione d’Ottobre) e rievocazioni personali (il primo incontro assolutamente casuale fra Gaber e Dix nella hall di un albergo di Mestre), brani d’annata (“Il Riccardo”, “Barbera e champagne”) e bozze di canzoni tipicamente alla Gaber-Luporini su cui inventare una musica (“Appunti di democrazia”).



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-04-2024 alle 21:05 sul giornale del 13 aprile 2024 - 88 letture






qrcode