x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fermo: successo sabato 23 marzo per il seminario “Noi Sordi, chi siamo?”

2' di lettura
296

Ente Nazionale Sordi ETS APS Sezione Provinciale Ascoli Piceno - Fermo 


Si è svolto con successo sabato 23 marzo il seminario “Noi Sordi, chi siamo?”, presso la sala Rita Levi Montalcini Di Fermo con l’intento di fornire un quadro generale sulle persone Sorde e sulle diverse tematiche – chi sono, come vivono e quali sono i loro bisogni percorrendo la storia fino alla situazione attuale – d’interesse dei sordi, dello loro famiglie sorde o udenti, degli assistenti sociali, assistenti alla comunicazione, insegnanti ecc. organizzato dall’Ente Nazionale Sordi ETS APS Sezione Provinciale Ascoli Piceno - Fermo e l’area Università Scuola e Famiglia, in collaborazione con gli ambiti territoriali sociali XIX E XX.

Dopo gli interventi di apertura del seminario del moderatore il coordinatore dell’ATS XIX Alessandro Ranieri, sono intervenuti per i saluti il Presidente provinciale ENS Geovanny German Baldeon, il vice Presidente provinciale ENS Gianluca Vitellozzi, la consigliera regionale ENS Marche Eleonora Scarsciotti, la referente USF Marche Lucia Maran e il segretario regionale ENS Marche Gino Pracchia.

Il seminario è stato tenuto dalle preziose relatrici sorde Susanna Ricci Bitti e Anna Bonetti, Che hanno illustrato con grande competenza la loro storia e il Percussus della sordità e dall’essere Sordi, nonché i propri diritti.

Inoltre sono stati richiamati i servizi essenziali che ogni paese Dovrebbe garantire sul l’accessibilità e l’inclusione. Non sono da meno gli ambiti territoriali sociali XX e XIX che garantiscono tali attraverso lo sportello con la convenzione in essere in collaborazione con la sezione ENS, in cui c’è la professionista Sara Brunellini, aperto da diversi anni.

È stato ribadito che solo l’ENS e le persone Sorde possono conoscere e sapere quali siano effettivamente i loro bisogni, e quali siano i progetti di accessibilità a loro meglio dedicati. Per fare ciò bisogna coinvolgere le persone Sorde e collaborare CON loro e non per loro.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2024 alle 20:39 sul giornale del 26 marzo 2024 - 296 letture






qrcode