x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPETTACOLI
articolo

Fermo: al Teatro dell'Aquila torna la Festa del Teatro. 5 ore no-stop di spettacoli gratuiti

2' di lettura
804

di Marina Mannucci
fermo@vivere.it

 


Solito giorno, il 27 marzo, per l'annuale appuntamento con la Giornata Mondiale del Teatro, in cui 15 compagnie della provincia (e non solo) si susseguiranno sul palco del Teatro dell'Aquila per cinque ore consecutive.

Fermo è una delle poche città delle Marche che da 17 anni festeggia l'arte performativa, mettendo in risalto i protagonisti di questo meraviglioso modo di comunicare: il teatro.

La scrittura del messaggio di quest'anno è stata affidata a Jon Fosse, vincitore del Nobel per la letteratura 2023 che ha redatto un messaggio che si ispira molto alla pace, sostenendo che guerra e teatro sono opposti, e sottolineando quanto l'arte performativa in generale e il teatro nello specifico sia pacifica. L'assessora di Fermo Micol Lanzidei ricalca il tema invitando tutti i concittadini a partecipare alla grande festa. “Quella del 27 è una giornata in cui il teatro si fa veicolo di un messaggio di pace, di democrazia e libertà, è una festa in cui andiamo a teatro per comprendere quanto le arti sceniche possano arricchire il pubblico, perché il teatro unisce e riunisce”.

“Importante vivere questa giornata con senso civico – prosegue Lanzidei – e in particolare a Fermo abbiamo deciso di celebrare invitando le associazioni e le compagnie teatrali della zona, che ognuna a suo modo porterà in scena una parte di questo messaggio”.

Il messaggio sarà letto da Graziano Ferroni, che della festa è coordinatore. “Come frequentatore della UILT (Unione Italiana Libero Teatro), da quando ho scoperto che dal 1961 esiste la giornata internazionale del teatro, non mi sono potuto tirare indietro e ho deciso di organizzare la grande festa del teatro a Fermo”.

Il teatro sarà aperto dalle 19 alle 24 per una grande serata di festeggiamenti in cui non serve fare il biglietto e in cui ci sarà libertà di muoversi tra la platea e il primo ordine di palchi. “Sarebbe bellissimo vedere giovani entrare, uscire e rientrare nel teatro”, commenta l'amministrazione comunale.

In queste cinque ore di festa ci sarà di tutto e tra danza, musica, poesia, prosa, folklore, due ospiti di eccezione saliranno sul palco: lo scrittore fermano Angelo Ferracuti e Bruno Dozzelli, sportivo che dopo aver concluso la sua attività agonistica ha deciso di voltare pagina e oggi lavora in Africa. Si potrà quindi assistere a uno spettacolo variegato che ricordi quanto siano importanti le associazioni teatrali del territorio.






È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.


Questo è un articolo pubblicato il 25-03-2024 alle 11:44 sul giornale del 26 marzo 2024 - 804 letture






qrcode