x

SEI IN > VIVERE FERMO > CULTURA
comunicato stampa

Porto San Giorgio: Liceo artistico Preziotti-Licini racconta il mito della caverna all’insegna dell’inclusione

2' di lettura
610

di Redazione Vivere Fermo

fermo@vivere.it


Ritenuto meritevole di uno spazio di divulgazione, il video inclusivo sul mito della caverna di Platone, realizzato dalla classe terza, attuale quarta, delle sezioni di Scenografia e Architettura del Liceo artistico Preziotti Licini di Fermo e Porto San Giorgio, è stato presentato ieri sera in diretta radiofonica presso la Radio dell'Università di Macerata, in occasione della Settimana dell'inclusione (18-23 marzo 2024).

L'allieva Elena di Ruscio invitata a rappresentare la classe e la propria scuola ed accompagnata dalle docenti referenti del progetto, al programma "L'escluso", ha fatto emergere con chiarezza, nel suo intervento, come gli studenti con difficoltà richiedano strumenti e strategie mirate all'apprendimento per superare ostacoli quotidiani nella prassi scolastica. Il video racconto è stato ideato infatti con finalità inclusiva e per creare una risorsa informativa con criteri di accessibilità per difficoltà linguistiche e di altro tipo. Si presenta come "prodotto adatto a tutti ma indispensabile per alcuni" secondo l'approccio dell'Universal design for learning. Attuato secondo la strategia dell'apprendimento cooperativo, non solo veicola agevolmente il significato del mito platonico, chiaramente espresso nei contenuti filosofici, ma facilita l'accesso alla tematica nella scelta dei vocaboli e della sintassi, consentendo la risoluzione di problematiche comuni nel mondo della scuola. Compito di realtà che ha coniugato educazione civica, filosofia, arte e gestione delle life skills, il video già diffuso su you tube è il risultato di una sinergia di competenze, in primo luogo degli studenti che hanno prodotto i disegni, le ambientazioni, hanno riscritto la storia, scomponendola in sequenze più fruibili, hanno ripensato il linguaggio e realizzato registrazioni e montaggio, in collaborazione con la docente di filosofia Maria Pamela Bulgini, gli insegnanti dei laboratori di scenografia e di architettura ed ambiente Tiziana Vallasciani e Mauro Di Marco, sotto la supervisione della docente di sostegno Agnes Picot. Il video insegna non solo il valore della conoscenza ed il ruolo dell'educazione come strumento per sconfiggere l'oscurità alimentata dall'ignoranza, ma anche come superare le barriere conoscitive, relazionali e sociali.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2024 alle 21:58 sul giornale del 23 marzo 2024 - 610 letture


Redazione VivereFermo




qrcode