x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPETTACOLI
comunicato stampa

Fermo: prosegue la rassegna della Gioventù Musicale d’Italia con Arsenii Moon

2' di lettura
64
da Comune di Fermo
www.fermo.net

Prosegue la rassegna della Gioventù Musicale d’Italia, sezione di Fermo, con un concerto d’eccezione domenica 24 Marzo 2024, al Teatro dell’Aquila, alle ore 17.00, con il vincitore del Concorso Internazionale Busoni, il pianista ARSENII MOON,  vincitore assoluto del 64° Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni 2023.

Arsenii Moon, appena ventiquattrenne si è aggiudicato anche il prestigioso Premio Arturo Benedetti Michelangeli, assegnato solo in caso di verdetto unanime della giuria, caso piuttosto raro visto che questo riconoscimento non veniva concesso da quasi tre decenni. Inoltre, è stato votato online da una stragrande maggioranza di spettatori da tutto il mondo, aggiudicandosi il Premio del Pubblico. Arsenii Moon è nato a San Pietroburgo nel 1999 ed ha iniziato a studiare il pianoforte all’età di sei anni. Attualmente è iscritto alla Juilliard School of Music di New York, dove prosegue la sua formazione con Sergei Babayan. È vincitore di premi in numerosi concorsi internazionali, tra cui il primo premio all’Horowitz Competition in Ucraina, all’Arthur Rubinstein in Memoriam Competition in Polonia e al St. Priest Competition in Francia, il secondo premio al Cliburn Junior Competition negli Stati Uniti e il premio Tabor per pianoforte al Verbier Festival. Arsenii si è esibito sotto la guida di importanti direttori, e, nell 2010-2016 si è aggiudicato la borsa di studio Sviatoslav Richter della Fondazione Mstislav Rostropovich. Ha suonato in tutto il mondo nelle sale più prestigiose in molte città americane ed europee, come il Centro Krannert per le Arti dello Spettacolo nell’Illinois e la Salle Cortot di Parigi. È stato invitato da Radio France a suonare un intero recital e si è presentato in città quali Strasburgo, Lussemburgo e Bruxelles. Nella stagione 2023/2024 sono programmate estese tournée in Italia, Austria, Germania, Corea del Sud e Giappone.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2024 alle 13:33 sul giornale del 23 marzo 2024 - 64 letture






qrcode