x

SEI IN > VIVERE FERMO > CULTURA
articolo

Sant’Elpidio a Mare: al via venerdì 22 marzo “Contrada d’autore”, ospite del primo appuntamento Sebastiano Caputo

2' di lettura
98

da Roberta Ripa


Torna, per il secondo anno, Contrada d’Autore, la rassegna letteraria promossa e organizzata dalla Magnifica Contrada Santa Maria e patrocinata dal Comune di Sant’Elpidio a Mare. Primo dei tre appuntamenti in programma quello di venerdì 22 marzo con Sebastiano Caputo.

Dopo la buona riuscita e l’ottimo riscontro di pubblico dello scorso anno, la Magnifica Contrada Santa Maria torna a proporre anche quest’anno la rassegna “Contrada d’Autore”, ciclo di incontri con autori e personalità del panorama editoriale locale e nazionale. Una rassegna che è nata da un’idea del contradaiolo e consigliere di contrada, Matteo Zega, e che ha raccolto l’immediato sostegno dell’intera associazione, guidata dalla Presidente Eleonora Valori, come pure dell’Amministrazione comunale e dell’Assessorato alla cultura.

Tre gli incontri in calendario per questa seconda edizione, che si aprirà venerdì 22 marzo alle ore 21:15 per poi proseguire il 12 aprile e terminare il 10 maggio. “Ciascun incontro tratterà un tema ben diverso”, spiegano gli organizzatori, “ma a fare da fil rouge, quest'anno, sarà la scelta degli ospiti: tutti autori di grande talento che, nonostante la giovane età, sono già ben affermati nel panorama editoriale-letterario nazionale”.

Ad aprire la rassegna, venerdì 22 marzo, sarà Sebastiano Caputo, in dialogo con Matteo Zega per un incontro su geopolitica e attualità dal titolo “Il grande gioco: la terza guerra mondiale a pezzi e il mondo che verrà”. Caputo guiderà i presenti alla scoperta degli scenari legati al conflitto in Medio Oriente, un’area che il giovane giornalista conosce in maniera approfondita avendo lavorato per diversi anni, sul campo, come reporter. Venerdì 12 aprile sarà invece la volta della storia, con il giovane autore Leonardo Tosoni che presenterà il volume “La carta del Carnaro” (Libreria Europa, 2021). L’incontro sarà l’occasione per conoscere una parte di storia italiana poco nota, quella relativa appunto alla Carta del Carnaro, una costituzione rielaborata da Gabriele D’Annunzio e da quest’ultimo promulgata durante l’impresa di Fiume; “un documento di cui i più non conoscono l’esistenza, ma che contiene valori universali e d’avanguardia, e che grazie al volume di Tosoni potremo approfondire”, affermano gli organizzatori. A chiudere, venerdì 10 maggio, Michele Silenzi, direttore editoriale della casa editrice Liberilibri, che presenterà il suo libro, “L’uomo indifferenziato” (Rubbettino, 2022). Il volume di Silenzi, che è figura già affermata nel panorama editoriale per il suo ruolo in Liberilibri, ha come protagonista l’uomo, di cui si affronta in maniera quasi filosofica il rapporto con la realtà in un mondo sempre più dominato dallo sviluppo tecnologico.



È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.




Questo è un articolo pubblicato il 20-03-2024 alle 09:57 sul giornale del 21 marzo 2024 - 98 letture


Roberta Ripa




qrcode