x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fermo: manca meno di un mese al Vivicittà

2' di lettura
168

UISP Comitato Territoriale Fermo APS


Quaranta candeline, 1.200 corse podistiche organizzate a partire dal 1984, anno della prima edizione, oltre un milione di podisti che si sono avvicendati al via e si sono passati il testimone in tutto questo tempo.

Manca meno di un mese a Vivicittà e il Comitato UISP di Fermo, organizzatore dell’evento nel territorio fermano, già al lavoro da tempo. Domenica 14 aprile sarà il giorno di Vivicittà 2024. Insieme a decine di migliaia di cittadine e cittadini in tante parti d’Italia e del mondo festeggeremo questo importante anniversario. Vivicittà è la corsa podistica che ha aperto la strada alle stracittadine podistiche così come le conosciamo oggi: autentici fuoriclasse del fondo e mezzofondo italiano e mondiale si sono trovati fianco a fianco con podisti della domenica, intere famiglie, amatori e semplici appassionati. E sì, perché anche soltanto guardando questa manifestazione ti viene la voglia di correre, di partecipare, di provarci in qualche modo, alla “tua” velocità. Vivicittà è proprio questo: la possibilità di far parte di una grande festa di sport sociale e per tutti. Non solo: lo sport è un grande protagonista di attivismo civico, ed ogni partecipante a Vivicittà nel corso di questi 40 anni ha fatto la sua parte, sentinella di diritti, ambiente e solidarietà. “Movimenti sostenibili” è lo slogan di questa edizione che, attraverso un filo, racconta la storia della manifestazione: la grafica dell’edizione 2024 è un filo colorato che si snoda attraverso la terra, collegando due mondi, quello agonistico e quello ludico. Due mani che sostengono il globo con amore, sollevandolo per proteggerlo dalla violenza quotidiana a cui è sottoposto. Appuntamento dunque a domenica 14 aprile a Marina Palmense di Fermo; iscrizioni entro le ore 9,30; partenza ore 10,00. Info: www.uispfermo.com – 0734 622672 / 347 8809994.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2024 alle 20:43 sul giornale del 21 marzo 2024 - 168 letture






qrcode