x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

La coordinatrice comunale FDI Porto Sant’Elpidio parla in merito alla modifica dell’imposta di soggiorno

2' di lettura
184

Gioia Di Rodolfo, coordinatrice FDI Porto Sant'Elpidio 


Mi spiace che ancora una volta il Partito Democratico metta in scena in Consiglio comunale l’ennesimo “teatrino” e non sia in grado di fare un’opposizione costruttiva.

Addirittura arrivano a tirare in ballo il Presidente della Consulta al turismo solo ed esclusivamente perché è stato candidato con FDI dimenticandosi però che la Consulta è formata da quegli operatori turistici che loro non hanno mai coinvolto nelle loro scelte. Non si può incolpare quest’amministrazione se sin da subito ha instaurato un ottimo rapporto con il comparto turismo della nostra città tanto che è stata la Consulta del Turismo stessa a proporre l’aumento dell’imposta di soggiorno con la possibilità di destinare i proventi alla promozione del territorio con proposte fatte dalla stessa consulta ed accettate dall’amministrazione. Oggi gli operatori si fidano di chi amministra questa città perché hanno la possibilità di sapere, in modo trasparente, come verranno spesi quei soldi. La grande differenza che c’è oggi con questa Amministrazione sta proprio nella volontà di lavorare in concertazione con tutti gli operatori. Va anche doverosamente ricordato che Balestrieri all’epoca, quando venne approvata l’imposta di soggiorno, non era nemmeno Consigliere comunale ed anche qui il Pd dimostra di avere la memoria corta. La differenza tra l’amministrazione Ciarpella e quella Franchellucci è che quella guidata dall’attuale Sindaco ha presentato la settimana del Primo maggio già i primi di marzo promuovendo gli eventi al festival di Tipicità e partendo con la promozione in giro per l’Italia, mentre la giunta Franchellucci presentava lo scorso anno il loro cartellone solamente il 20 aprile, ovvero 10 giorni prima dell’evento, senza parlare della loro proposta programmatica che, in confronto a quella del 2024, risulta essere molto meno attrattiva. La stessa cosa avvenne anche lo scorso autunno dove presentammo la stagione teatrale con congruo anticipo raggiungendo poi, nonostante tutte le critiche che vennero sollevate, il record di abbonamenti sottoscritti dall’apertura del Teatro delle Api ad oggi, senza tralasciare i sold-out raggiunti sia all’interno del cartellone che nelle rassegne correlate. Lo stesso Partito Democratico, dopo il grande successo della “Notte + Rosa” che ha visto decine di migliaia di persone con una ribalta nazionale sul Tg2, invece di plaudere al contributo dell’Atim alla manifestazione, presentava un’interrogazione in Consiglio regionale criticando le modalità. Pensavamo che con l’elezione del nuovo segretario il Pd sarebbe riuscito a rinnovarsi nei modi e nelle idee invece ci siamo resi conto che continuano con la stessa spocchia che dopo 70 anni li ha portati alla sconfitta delle elezioni e se continuano a fare opposizione in questa maniera ci rimarranno a lungo.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-03-2024 alle 20:22 sul giornale del 16 marzo 2024 - 184 letture






qrcode