x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fermo: medico raggiunge la paziente a casa dopo le dimissioni e la salva. Le congratulazioni dell'Ast Fermo

2' di lettura
736

AST Fermo 


Premura, dedizione a un lavoro che spesso diventa missione di vita, professionalità.

Qualità di un medico che collabora con il Pronto Soccorso dell'ospedale Murri, emerse in queste ore e balzate agli onori delle cronache prima locali e poi nazionali. Il medico in questione, infatti, dopo aver visitato e dimesso a tarda notte una ragazzina arrivata al Pronto soccorso, ha raggiunto la giovane a casa, la mattina seguente, una volta concluso il suo turno, per ulteriori scrupoli. La paziente era stata colpita da una infiammazione midollare e avrebbe potuto effettuare ulteriori accertamenti medico-sanitari il giorno seguente ma il medico ha deciso di non attendere e di recarsi nella sua residenza disponendo un nuovo ricovero in Ospedale. L'Ast di Fermo si congratula con il medico, esempio di dedizione, umanità e professionalità che vanno ben oltre il mero turno di lavoro, rimarcando al contempo come la sanità fermana sia ricca di tanti professionisti sanitari, siano essi medici, infermieri od Oss, che impiegano tutte le loro forze e le loro capacità, anche oltre l'orario di lavoro, per porsi quotidianamente al servizio della salute pubblica e della collettività. Esempi lodevoli di medici in prima linea, a partire dall'Emergenza Urgenza, che lavorano spesso sotto pressione oltretutto in un momento storico in cui pesa anche, a livello nazionale, e a partire proprio dall'Emergenza Urgenza, la carenza di medici. Questo caso specifico, balzato alla ribalta delle cronache, è uno dei tanti esempi che spesso vengono taciuti dai professionisti stessi per discrezione, umiltà e spirito di servizio. Al medico in questione, finito non per sua iniziativa alla ribalta delle cronache, e ai tanti suoi colleghi esempio di una sanità fermana silente ma costantemente al servizio del prossimo, il ringraziamento e la stima dell'Ast di Fermo.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-03-2024 alle 10:52 sul giornale del 16 marzo 2024 - 736 letture






qrcode