x

SEI IN > VIVERE FERMO > CULTURA
articolo

Porto Sant’Elpidio: Maurizio Serafini presenta al Gigli il suo libro “Concerto per cornamusa e giramondo”

2' di lettura
196

da Roberta Ripa

fermo@vivere.it


Domani, 15 marzo, alle 18:30, nuovo appuntamento al Gigli con la rassegna “Porto Sant’Elpidio incontra…Libri e autori”, che ospiterà il fondatore del celebre Festival celtico di Montelago, Maurizio Serafini. A seguire, in piazza inizieranno i festeggiamenti di San Patrick.


Torna a Porto Sant’Elpidio la rassegna letteraria “Porto Sant’Elpidio incontra…Libri e autori”, promossa e organizzata dall’Assessorato alla cultura di Elisa Torresi con la collaborazione del consigliere con delega alla cultura giovanile Francesco Pacini. Dallo scorso ottobre, quando ha preso il via, la rassegna ha portato al polo culturale Beniamino Gigli, più o meno con cadenza mensile, diversi autori, che hanno presentato le proprie opere nel corso di incontri sempre partecipati. Per l’appuntamento di marzo, gli organizzatori hanno voluto puntare su un marchigiano celebre, noto ai più soprattutto per aver ideato e fondato uno dei festival celtici più noti d’Italia e d’Europa, il Montelago Celtic Festival: Maurizio Serafini. Serafini, domani 15 marzo alle ore 18:30, presenterà il suo volume dal titolo “Concerto per cornamusa e giramondo - In viaggio con musicisti ribelli”, opera in cui racconta la sua adolescenza nella provincia marchigiana, in particolare in quella maceratese, e di come la musica lo abbia spinto a intraprendere un viaggio verso la ricerca di un’identità che lo ha poi accompagnato nel corso di tutta la vita. “Nonostante il gap generazionale, riteniamo che Maurizio possa essere un esempio importante anche per i nostri giovanissimi, per la Generazione Z”, ha spiegato il consigliere Pacini; “con il suo libro, Maurizio può fungere da esempio per tanti giovani, motivandoli a usare strumenti diversi - nel caso di oggi, quelli basti pensare agli strumenti offerti dal digitale - in maniera attiva, e non solo passiva, per creare un proprio percorso di vita, formarsi, creare una propria identità, proprio come Serafini aveva fatto decenni fa servendosi della musica”.

E proprio perché convinti del forte legame tra il romanzo di Serafini e il mondo dei giovani, gli organizzatori hanno pensato di collocare la presentazione del libro proprio in apertura del Festival di San Patrick’s Day, che proprio a partire da venerdì 15 e per tre serate animerà piazza Garibaldi. Organizzato dal bistro’ Nirvana e dall’associazione Gli amici di Cesare, l’evento è patrocinato dal Comune di Porto Sant’Elpidio e dal Consiglio Regionale e porterà in città, da venerdì 15 a domenica 17 marzo, musica live, cibo e birra per celebrare l’Irlanda e San Patrizio. Tra i gruppi, tra l’altro, il primo a esibirsi nella serata di venerdì sarà proprio quello di Maurizio Serafini, i Mortimer Mc Grave.





Questo è un articolo pubblicato il 14-03-2024 alle 15:09 sul giornale del 15 marzo 2024 - 196 letture






qrcode