x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Federfarma Fermo ha un nuovo consiglio direttivo

2' di lettura
334

da Federfarma Marche


I titolari delle farmacie di Federfarma Fermo intendono, con sempre maggiore decisione, farsi portavoce dei bisogni di salute delle comunità locali nei confronti della politica regionale: partendo da questo presupposto è stato eletto il nuovo direttivo che dovrà operare per il prossimo triennio.

Presidente provinciale è Marco Meconi – della farmacia Lunerti di Marina di Altidona - che anche come responsabile di Federfarma Marche potrà interpretare al meglio le istanze della categoria e delle comunità locali. Vice presidente è Jacopo Cisbani dell’omonima farmacia di Fermo, segretario Mattia Prignacchi di Torre San Patrizio, Alessandra Boncori di Porto S. Giorgio opererà come tesoriere mentre consiglieri saranno Alessandra Pacetti di Montefalcone Appenino ed Emanuela Svegliati di Monte San Pietrangeli. Revisori dei conti sono Ilaria Valori di Grottazzolina, Matteo Pioli di Francavilla d’Ete e Christian Rossi di Porto S. Elpidio; probiviri invece Mara Benigni di Porto S. Elpidio, Biagio Bucci di Belmonte Piceno e Bruno Formentini di Ponzano di Fermo. Paolo Sacripanti, dopo oltre 15 anni di presidenza ininterrotta, è stato salutato con un applauso per l’impegno profuso per dare sempre più ruolo alle farmacie private nel territorio fermano. All’unisono il nuovo Consiglio Direttivo ha posto l’accento sugli obiettivi della prossima azione “confronto costante con politici ed amministratori del servizio sanitario regionale sull’evoluzione dell’assistenza territoriale e sul ruolo da attribuire alla farmacia di prossimità ,attenzione specifica alle tante farmacie rurali che nella provincia di Fermo presidiano il territorio, con un forte radicamento ed un alto ruolo sociale, assicurando alle comunità servizi capillari e diffusi “. Meconi, ha sottolineato come “obiettivo primario di Federfarma è assicurare lo sviluppo dei nuovi servizi nelle farmacie di comunità e valorizzare questo patrimonio che caratterizza la nostra provincia e l’intera regione Marche”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-03-2024 alle 21:10 sul giornale del 09 marzo 2024 - 334 letture






qrcode