x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Montappone, 8 marzo con Laura Marziali e Rosanna Banfi

3' di lettura
430

di Redazione Vivere Fermo

fermo@vivere.it


Evento del Festival Storie, si svolgerà alle ore 21 nel teatro parrocchiale, ingresso libero.

Otto marzo speciale a Montappone. Protagoniste Laura Marziali e Rosanna Banfi, due Super Donne, invitate dal Festival Storie, sempre molto sensibile alle tematiche sociali. Titolo della serata: “Luci invisibili”. Laura, ragazza tenace e carica di energia, dialoga con Rosanna: insieme racconteranno le tante battaglie su malattia oncologica, disabilità, diritti. Proprio Laura Marziali, originaria di Montegiorgio, rappresenta un caso nazionale: la sua battaglia, giocata su più fronti, ha portato all’approvazione da parte del Parlamento italiano della legge sull’oblio oncologico. L’evento, ad ingresso libero, si svolgerà venerdì 8 marzo, alle ore 21, nel teatro parrocchiale. Si tratta del trentunesimo appuntamento del ricco Festival Storie che ha il grande valore di mettere in rete 11 piccoli borghi del Fermano e del Maceratese, con la direzione artistica del maestro Saverio Marconi e di Manu Latini. Idea e organizzazione del Festival sono dell’associazione Progetto Musical. “Quando il cancro arriva, non arriva mai da solo – dice Laura Marziali –. Porta con sé una serie di conseguenze, visibili e invisibili, e una buona dose di stigma sociale. Chi ha il cancro è una luce nel mondo che, di fatto, si fa invisibile”. Attraverso le parole e la storia di Laura, attivista in ambito oncologico e diritti delle persone che hanno avuto o hanno il cancro e improvvisatrice teatrale, in dialogo con Rosanna Banfi, attrice e testimonial di Komen Italia come madrina delle Donne in Rosa che ogni anno partecipano alla Race for The Cure, il Festival Storie accenderà l’interruttore su tutte le ombre individuali e collettive che una persona malata e poi guarita si ritrova a vivere. La legge sull’oblio oncologico è un grande risultato in tal senso: prevede il divieto di richiedere informazioni su una pregressa patologia oncologica dopo 10 anni dal termine dei trattamenti in assenza di recidiva di malattia in questo periodo. Per i pazienti in cui la diagnosi sia antecedente ai 21 anni, questo limite è ridotto a 5 anni. Una grandissima battaglia vinta, questa, che Laura ha affrontato con coraggio, determinazione, forza, dignità, soprattutto sorrisi. Il Festival Storie mette in rete ben 11 borghi delle province di Fermo e Macerata che hanno vissuto nel 2016 il dramma del terremoto: 33 appuntamenti nei teatri storici, nelle piazze, nei siti più suggestivi di Belmonte Piceno, Grottazzolina, Montappone, Montefalcone Appennino, Santa Vittoria in Matenano e Servigliano della provincia di Fermo; Caldarola, Loro Piceno, Monte San Martino, Penna San Giovanni e Sant'Angelo in Pontano della provincia di Macerata. Un fazzoletto di terra che unito somma poco meno di 16.000 abitanti. La sinergia coinvolge: Regione Marche, Camera di Commercio, Unione Montana dei Monti Azzurri, Unione Montana dei Sibillini, Province di Fermo e di Macerata, Sistemi turistici di Fermo e di Macerata, Fondazione Carima, Fondazione Carifermo, Banca del Piceno, Carifermo e decine di partner privati.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2024 alle 10:30 sul giornale del 07 marzo 2024 - 430 letture


Redazione VivereFermo




qrcode