x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
articolo

Monte Urano: assemblea annuale dell’AVIS, un 2023 positivo tra donatori in aumento e tante nuove iniziative

3' di lettura
454

da Roberta Ripa

fermo@vivere.it


Si è svolta venerdì scorso, 1 marzo, l’assemblea annuale dell’AVIS Monte Urano. Un’occasione, per direttivo e soci, di tracciare un bilancio dell’anno appena trascorso e di conoscere programmi e iniziative per il 2024.


Si è svolta lo scorso venerdì, 1° marzo, l’assemblea annuale dell’AVIS Monte Urano presso la Sala Comunale cittadina. L’assemblea, come ogni anno, è stata l’occasione per approvare il bilancio annuale dell’associazione ma anche - e soprattutto - per fare insieme ai soci un resoconto dell’anno appena trascorso in termini di donazioni e iniziative portate avanti sul territorio. Presenti, oltre naturalmente al direttivo dell’AVIS Monte Urano guidato dalla Presidente, Simona Tomassetti, anche i soci, inclusi i nuovi donatori del 2023, i rappresentanti dell’AIDO e dell’ADMO, Monica Mancini in qualità di delegata dell’Avis Provinciale e segretaria di assemblea, e la sindaca, Moira Canigola.


Diversificate e numerose le iniziative svolte dall’associazione sul territorio nel corso del 2023, con un aumento rispetto all’anno precedente: è questo il primo, significativo, dato emerso nel corso dell’assemblea, che ha ribadito come la presenza sul territorio e quindi il contatto diretto con i nuovi potenziali donatori siano elementi cruciali per intercettare nuovi iscritti. L’AVIS ha, infatti, partecipato con gazebo e stand informativi alle principali manifestazioni che si sono svolte sul territorio nel corso dell’anno: al parco fluviale in occasione del 25 aprile, alla Camminata in rosa (organizzata dalla stessa AVIS), alle serate del mercatino della calzatura, alla festa del patrono e alla Polentata al castello. A questi vanno aggiunti, poi, l’evento organizzato a luglio per i cinque anni dell’AVIS cittadina, con la festa e il video celebrativo diffuso sui social per sensibilizzare sull’importanza del dono, e la seconda edizione del Torneo di padel organizzato presso il Circolo Tennis cittadino. E proprio il connubio sport-benessere-donazione è uno dei capisaldi per l’AVIS Monte Urano, come ha rimarcato la Presidente Simona Tomassetti: “chi fa sport è una persona sana, così come chi dona: per questo il direttivo ha sempre optato per cercare nuovi donatori nell’ambito sportivo”. Una convinzione condivisa anche a livello nazionale, con la convenzione stipulata proprio il 28 febbraio scorso tra il CONI e l’Avis per avviare un’attività di sensibilizzazione presso società e centri sportivi.

L’attività associativa si prospetta intensa anche nel 2024, con varie manifestazioni già confermate: il terzo Torneo di padel, la Camminata in rosa, la rassegna Lei è Franca Viola, cui si aggiunge l’intenzione di avviare un progetto con la scuola guida di Monte Urano per sensibilizzare i neo maggiorenni portando loro testimonianze di donatori ma anche di chi ha ricevuto donazioni.

[In foto, due dei nuovi donatori omaggiati con una pergamena]

Per quanto riguarda i dati, l’assemblea ha evidenziato una crescita del numero di donatori, con +10 donatori nel 2023 che sono stati omaggiati, nel corso della serata, con una pergamena. Il totale dei donatori dell’AVIS Monte Urano sale dunque a 102, con 71 uomini e 31 donne. Interessante notare come, dei 10 nuovi donatori, 6 appartengano alla fascia 18-35 (4 uomini, 2 donne), segno del ritrovato interesse dei giovani verso il tema della donazione. Sempre in merito ai numeri, mentre sono rimaste invariate le donazioni di sangue intero (162, come nel 2022), si è registrato un aumento di quelle di plasma (39, rispetto alle 31 del 2022), frutto della campagna ADMO su scala regionale e nazionale.

Un bilancio sostanzialmente positivo, dunque, quello emerso dall’assemblea di venerdì 1 marzo, frutto dell’intenso lavoro di sensibilizzazione portato avanti dall’AVIS Monte Urano e dal suo direttivo e che proseguirà anche per tutto il 2024 per poter così riconfermare (e migliorare) il trend di crescita del 2023.



È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.




Questo è un articolo pubblicato il 04-03-2024 alle 19:47 sul giornale del 05 marzo 2024 - 454 letture






qrcode