x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
articolo

Sant’Elpidio a Mare: Casette d’Ete, il Centro Giovanile festeggia 10 anni. E da sabato 2 marzo un murale per riqualificare la Piazza

3' di lettura
1490

da Roberta Ripa

fermo@vivere.it


Il Centro Giovanile di Casette d’Ete compie 10 anni, un anniversario che verrà festeggiato in concomitanza con il Festival CasetteON, dal 18 al 24 marzo. Da sabato 2 marzo, invece, la street artist Alice Pasquini darà vita a un maxi murale in piazza Mazzini.

Il mese di marzo porterà una ventata di novità (ed eventi) a Casette d’Ete. Torna infatti, dal 18 al 24 marzo, il Festival di rigenerazione urbana CasetteON, iniziativa ideata e promossa dal Centro Giovanile Casette e dalla Cooperativa Era Futura, che lo gestisce, con l’intento di ripensare e migliorare lo spazio di Piazza Mazzini insieme all’intera comunità locale. A fare da anteprima al Festival, quest’anno, la realizzazione di un’opera d’arte proprio nella piazza della frazione elpidiense: la street artist di fama internazionale Alice Pasquini realizzerà un maxi murale sulla facciata di un edificio privato che insiste proprio su Piazza Mazzini. Per completare l’opera - che è alta 15 metri e larga 5 - la Pasquini resterà in residenza a Casette da sabato 2 marzo per una settimana circa. “Il percorso di riqualificazione della piazza parte nel 2022 e continua tutt’oggi, spinti anche dalla vittoria di un piccolo bando regionale sull’arte urbana”, spiega Loretta Morelli della Cooperativa Era Futura; “quello della piazza è un progetto corale che vede la vicinanza dell’amministrazione comunale e che, nella pratica, è stato possibile realizzare grazie alla collaborazione con le architette Ludovica Medori e Giorgia Pierleoni del Collettivo Ringscape, che ci assistono dal 2022”. E il murale della Pasquini, in quest’ottica, contribuirà senza dubbio a dare nuovo lustro all’area, “anche perché”, aggiunge la Morelli, “i murales sono frequentemente usati come strumento di riqualificazione delle aree urbane”. Convinto della necessità di riqualificare la zona di piazza Mazzini e delle vie attigue anche il Sindaco, Alessio Pignotti, che anticipa l’intenzione di formalizzare un incarico, a stretto giro, a dei tecnici, perché elaborino un progetto concreto per la riqualificazione totale della Piazza; “crediamo molto in quest’area di Casette”, spiega il sindaco, affiancato dal suo Vice, Roberto Greci, “partire dalla street art è fondamentale, perché può essere uno strumento fondamentale di decoro urbano, riqualificazione, ma anche di attrattiva a livello turistico”.

Un progetto, quello di Piazza Mazzini, che grazie alle due architette varcherà anche i confini nazionali, arrivando a Bruxelles il 10 aprile in occasione della Conferenza Europea “Driving urban transitions”; “siamo state selezionate e porteremo a Bruxelles le realtà di Casette d’Ete e del Centro Giovanile come esempi di buona pratica urbana”, spiega Ludovica Medori, in collegamento video da Amsterdam, e che sarà presente anche al Festival CasetteON con un talk, il 23 marzo, dal titolo “Grandi rivoluzioni per piccoli luoghi” - tra le poche anticipazioni che, al momento, trapelano dal programma del Festival.

Festival che, quest’anno, sarà anche l’occasione di festeggiare il decennale del Centro Giovanile, un luogo voluto fortemente dalla famiglia Della Valle che, negli anni, vi ha sempre rinnovato la propria fiducia. Sabato 23 marzo la giornata sarà dedicata interamente ai festeggiamenti del decennale: “ci saranno talk, laboratori, esperienze di realtà aumentata, ma anche musica live con i giovani del centro e con Mudimbi, un’area ristoro con food truck”, spiega Loretta Morelli; “per l’occasione, poi, presenteremo anche la nostra nuova veste grafica, con il nuovo logo realizzato dal grafico Fabio Damiani”.