x

SEI IN > VIVERE FERMO > POLITICA
articolo

Ortezzano: la palestra a cielo aperto è realtà

2' di lettura
88

di Lorenzo Cortellucci


Situata presso la zona degli impianti sportivi, è stata realizzata dal Comune. "Un percorso sportivo vario e perfetto per tutte le esigenze di amatori ed appassionati dell'attività fisica" spiega il Sindaco Piermarini.

Ortezzano va veloce, non si ferma e fa le cose per bene. Su questi binari viaggia l'apertura della moderna palestra a cielo aperto. Inaugurata e subito frequentata da tanti appassionati, è situata presso la zona degli impianti sportivi. "La volontà era quella di ampliare ed incrementare con ogni tipo di servizi l'area di Ortezzano dedicata allo sport” ha spiegato la Sindaca Carla Piermarini.

Fa da eco l'Assessore allo sport Gianluca Giulietti, che ha seguito da vicino l'intero iter dei lavori: "Con questo spazio dedicato al fitness all'aria aperta, migliora l'offerta sportiva presso i nostri impianti. Vogliamo contribuire alla promozione del benessere psicofisico dei nostri concittadini. Oltre a poter giocare a tennis o a calcio a 5, giovani e meno giovani possono approfittare degli spazi aperti per passeggiare, correre e fare esercizi specifici".

Scendendo nel dettaglio, il percorso della palestra all'aperto è denominato calisthenics e si compone di anelli, sbarre orizzontali, panca, un'ellittica, una stazione trazione-vogatore e una scala inclinata per arrampicata e sospensione. Insomma una serie di attrezzi ed optional perfetti per le esigenze di ogni sportivo.

Cultura, arte, lavori pubblici ed attenzione ai bisogni del cittadino, il Comune di Ortezzano, negli ultimi anni, si è dimostrato leader in tutti questi campi ed oggi sta dimostrando anche di curare e migliorare il comparto dello sport. “La scelta di una palestra all'aperto fruibile h24 è volta a favorire l'attività fisica di tutte quelle persone che, per impegni familiari o professionali, hanno difficoltà a frequentare le tradizionali palestre. Ci auguriamo, inoltre, che l'area fitness diventi un luogo di sana socialità”.





Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2024 alle 09:08 sul giornale del 28 febbraio 2024 - 88 letture






qrcode