x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Csi: resta al primo posto la rieducazione e la legalità dei detenuti con "Il mio campo libero"

1' di lettura
32
da Csi

Durante la manifestazione sportiva, il vescovo Gianpiero Palmieri, è intervenuto per dimostrare la propria vicinanza alla popolazione carceraria.

Grande entusiasmo e determinazione sul campo di gioco della casa circondariale ascolana di Marino del Tronto, per il torneo di calcio a 6, fortemente voluto dal Csi provinciale in stretta collaborazione con l’amministrazione penitenziaria, dove, sabato 24 febbraio, si sono sfidate le seguenti squadre: Detenuti “A” - Ykk (1-3); Detenuti “B” - Arti & Mestieri (2-1) con calci di rigori; Provincia - Confindustria (1-2). Durante la manifestazione sportiva, il vescovo Gianpiero Palmieri, è intervenuto per dimostrare la propria vicinanza alla popolazione carceraria. A rappresentare le formazioni: Pio di Teodoro (Provincia), Riccardo Collina (Arti & Mestieri), Massimo Andreani (Ykk), Gianni Tardini (Confindustria), e Gigi Bamonti (Provincia e Confindustria). Un progetto di spicco, quello de “Il mio campo libero”, per la medesima struttura carceraria, che mette in primo piano la rieducazione e riabilitazione motoria dei detenuti, come anche previsto dalla nostra Costituzione. Eccezionale il lavoro svolto per la realizzazione dell’evento da parte del presidente del Centro sportivo italiano (comitato territoriale di Ascoli) Antonio Benigni, in collaborazione con l’istruttore e responsabile del progetto Valentino D’Isidoro, Eleonora Sacchini (Csi), la direttrice del penitenziario Daniela Valentini, e il capo dell’area educativa Cristina Sabatini.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2024 alle 13:48 sul giornale del 28 febbraio 2024 - 32 letture






qrcode