x

SEI IN > VIVERE FERMO > CULTURA
articolo

“MetaRiordino. Organizza i tuoi spazi e realizza i tuoi desideri”, presentato a Testo 2024 il libro della sangiorgese Clara Romanelli

3' di lettura
848

da Roberta Ripa

fermo@vivere.it


È stato presentato venerdì scorso, 23 febbraio, in occasione della fiera dell’editoria fiorentina Testo 2024 “MetaRiordino”, il primo libro della sangiorgese Clara Romanelli, edito da Giaconi Editore.

È stato presentato venerdì scorso, 23 febbraio, in occasione della fiera dell’editoria fiorentina Testo 2024 “MetaRiordino. Organizza i tuoi spazi e realizza i tuoi desideri”, il primo libro della sangiorgese Clara Romanelli, edito da Giaconi Editore.

Nata in Germania nel 1982, Clara Romanelli vive a Porto San Giorgio; dopo la laurea in Servizi Sociali alla Facoltà di Economia e Commercio di Ancona, desiderosa di conoscere il mondo, ha vissuto negli Stati Uniti, in Australia e in Asia. In Italia è stata per diversi anni store manager nella grande distribuzione e ha poi lavorato in diversi settori e approfondito le strategie organizzative e gestionali d'oltreoceano. Oggi è una professional organizer di successo grazie al suo MetaRiordino, approccio che la porta ad incrociare storie di clienti che vivono e lavorano in contesti differenti, nonché ad organizzare corsi, seminari ed incontri formativi. E da oggi, il MetaRiordino è anche un libro. Un libro che in realtà ha più anime: è un manuale, un romanzo, un testo interattivo, un’opera venuta alla luce per

raccontare una storia, "la mia storia” afferma l’autrice nel presentare il suo primo libro, “che di certo può essere simile a quella di tante altre persone. In mezzo all'ampia letteratura, caratterizzata da nozioni teoriche sul concetto dell'organizzazione degli ambienti che, soprattutto negli ultimi anni, è stata prodotta, a mio avviso manca qualcosa. Ed è l'approccio concreto ed esperienziale che solo il MetaRiordino fornisce. Questo testo non è però un manuale per riordinare, ma uno strumento per entrare nel metodo attraverso una storia, esempi ed esercizi pratici che permetteranno a ciascuno di comprendere il pieno potenziale dell'organizzazione a più livelli. L'ordine degli ambienti è affrontato con una prospettiva immediata, che parte dall'osservazione di ciò che si possiede per arrivare al riconoscimento di ciò che è effettivamente essenziale. Attraverso il mio metodo porto i lettori a trasformare la gestione delle priorità meno tangibili e a stabilire un approccio concreto all'utilizzo del potere decisionale di ognuno di noi. Il MetaRiordino ha questo scopo: ti aiuta a definire i tuoi obiettivi e a migliorare la tua capacità decisionale. Se il problema è una costante difficoltà ad avere la propria casa o il proprio ambiente di lavoro in ordine, io ti mostro che ti basterà sapere di cosa hai bisogno! Facile a dirsi, difficile a farsi, ma non con il metodo giusto".

Dopo il lancio ufficiale, avvenuto lo scorso dicembre, ora il libro della Romanelli ha fatto tappa a Firenze con grande orgoglio del suo editore, Simone Giaconi che, dagli spazi del caffè letterario Il Conventino, dove l'evento si è tenuto, si dice "orgoglioso di lanciare sul panorama nazionale un libro in cui la casa editrice ha creduto e continua a credere con convinzione, perché veicolo di un messaggio importante ed universale che parte dall'organizzazione dai nostri spazi abitativi per portarci a ritrovare una nuova organizzazione mentale e il benessere della nostra persona e della nostra anima".

Il volume è arricchito dalle illustrazioni efficaci ed immediate di Francesca Laura Luciani, mentre la prefazione è di Silvia Cavalieri.


[Nella foto, da dx a sinistra, l'editore Simone Giaconi, l'autrice Clara Romanelli e l'illustratrice Francesca Laura Luciani]


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.


Questo è un articolo pubblicato il 25-02-2024 alle 12:29 sul giornale del 26 febbraio 2024 - 848 letture






qrcode