x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPORT
articolo

La Fermana strappa l'1-1 in Liguria e adesso è caccia all'Olbia

4' di lettura
1040

di Paolo Bartolomei
fermo@vivere.it


CHIAVARI (GE) - Sotto di un gol nella ripresa, a 2' dal termine i gialloblù pareggiano con Fort e adesso sperano nello scontro diretto di sabato prossimo con i sardi (che oggi hanno perso) per abbandonare l'ultimo posto in classifica, ma servirà fare gol prima del 92'.

Avevamo scritto che a Chiavari doveva andare diversamente da Perugia e Cesena e così è stato, anche se per un soffio, perché a 2' dal termine la Fermana stava perdendo.
I gialloblù hanno giocato ordinatamente per tutta la gara, si sono difesi bene, prendere un gol ci può stare in trasferta, ma la vera pericolosità in fase conclusiva è arrivata solo dopo il vantaggio dell'Entella, quasi una frustata per svegliare gli undici di Protti che in ogni caso non sono giunti al pareggio con un attaccante ma ancora con un difensore, Fort (secondo centro personale per lui, questo decisivo). Poco dopo la Fermana ha rischiato di vincerla con Giovinco e poi sul gong con Gianelli.
Anche l'Entella, come la Spal, ha organico e programmi di inizio stagione da playoff, non era uno scontro diretto, quindi prestazione e risultato della Fermana sono più che positivi e il pari è meritato.
Oggi la Fermana ha rosicchiato un punto all'Olbia che ha perso in casa col Gubbio e che adesso è solo due punti sopra ai gialloblù: vittoria sabato prossimo (ore 16 al “Recchioni”) significherebbe abbandonare l'ultimo posto, però servirà fare gol e non attendere il 92' per segnarlo!

LA PARTITA
Protti conferma 4-4-2 e formazione visti contro la Spal, uniche due varianti: inserisce subito Malaccari, rientrato dall'infortunio, sul lato destro di centrocampo abbassando Eleuteri in difesa e rimettendo Heinz in panchina.

CRONACA
Una bella punizione battuta da Giovinco nello specchio della porta che costringe il portiere ligure ad una respinta è l'unica vera occasione per la Fermana nella prima frazione di gioco; risponde l'Entella con una conclusione dall'interno dell'area di Zappella, Furlanetto respinge.
La Fermana ci prova, i più attivi in avanti sono Giovinco e Petrungaro, Sorrentino gioca più arretrato e fa da raccordo tra attacco e centrocampo, anche Malaccari si divide tra difesa e attacco e lo fa bene. Nonostante ciò l'occasione più limpida poco dopo la mezz'ora è dell'Entella con un debole colpo di testa di Lipani bloccato facilmente da Furlanetto. Allo scadere del primo tempo occasione limpidissima per L'Entella con Embalo che colpisce di testa la traversa poi Furlanetto si oppone al tapin di Giovannini.

Il secondo tempo si apre con un bel tiro rasoterra di Peterman che dal limite dell'area ha tutto il tempo di aggiustarsi la palla, respinto da Furlanetto, azione nata da una discesa su ripartenza. L'Entella insiste e prende in mano le redini del gioco, la Fermana riesce solo a giocare di ripartenza ma senza far male.
Prime sostituzioni, comincia mister Gallo poi Protti inserisce Petrelli e Marcandella, al posto di Sorrentino e Malaccari, cercando maggiore capacità offensiva, invece - come successo già altre volte - subito dopo i cambi arriva il gol avversario, al 19', con Giovannini che risolve un mischia: 1-0.
La risposta fermana è affidata a Giovinco e a un tentativo di colpo di testa di Scorza, ma l'Entella si difende con ordine e riparte pericolosamente in contropiede, questo si sapeva già alla vigilia.
Protti gioca la carta Condello, bravo esterno offensivo, e sostituisce Scorza un po' stanco con Gianelli.
Proprio uno dei nuovi entrati confeziona il pareggio dei canarini: al 92' cross di Marcadella poi in area piccola Fort risolve una mischia: 1-1. In basso le immagini del gol.
Il giovane difensore centrale aveva siglato un gol anche a Recanati (lo 0-3) ma questo è decisivo per fare rimanere la Fermana agganciata alla salvezza.
Pochi istanti prima ad Olbia il Gubbio aveva siglato il gol partita che lascia accese le speranze della truppa di Stefano Protti.
L'Entella sembra momentaneamente stordita, la Fermana vuole approfittarne e nel giro di pochi secondi sfiora il vantaggio con Giovinco e proprio sul triplice fischio con Gianelli. Poi tutti a festeggiare sotto il settore che ospita la quarantina di tifosi giunti da Fermo.

VIRTUS ENTELLA (3-5-2): De Lucia; Manzi, Bonini, Parodi (32' st Sadiki); Embalo, Corbari, Petermann, Lipani (10' st Siatounis), Zappella; Giovannini (32' st Vianni), Tomaselli (21′st Garattoni). A disp. Paroni, Siaulys, Cecchini Muller, Granata, Valori, Di Mario, Ghio, Portanova. All. Fabio Gallo
FERMANA (4-4-2): Furlanetto; Eleuteri, Fort, Santi, Carosso (45' st Pistolesi); Malaccari (18' st Petrelli), Scorza (32' st Condello), Misuraca, Petrungaro (32' st Gianelli); Giovinco, Sorrentino (18' st Marcandella). A disp. Borghetto, Mancini, Bonfigli, Heinz, De Santis, Niang, Locanto. All. Stefano Protti

ARBITRO: Giorgio Bozzetto di Bergamo (Antonio Aletta di Avellino e Nirintsalama T. Andriambelo di Roma 1; Lorenzo Garbo di Monza).

RETI: 18' st Giovannini (E), 47' st Fort (F)

NOTE: ammoniti Misuraca (F), Tomaselli (E), Petermann (E), Santi (F); angoli: 6-5 per la Fermana; recuperi 3+4; spettatori 947, di cui 39 arrivati da Fermo.

ARTICOLI CORRELATI

https://www.viverefermo.it/2024/02/25/fermana-a-chiavari-non-deve-finire-come-a-perugia-e-cesena/229729/

https://www.viverefermo.it/2024/02/19/fermana-perfetta-si-accontenta-dell1-1-ma-pu-ancora-sperare/226181/

https://www.viverefermo.it/2024/02/15/la-fermana-maledice-la-zona-cesarini-a-perugia-ko-all85-1-0/224259/

https://www.viverefermo.it/2024/02/14/fermana-mister-protti-resta-in-sella-ed-gi-pronto-per-perugia/223208/

https://www.viverefermo.it/2024/02/11/la-fermana-canna-alla-grande-il-derby-la-vis-vince-col-minimo-sforzo-0-2/221900/

https://www.viverefermo.it/2024/02/04/la-fermana-resiste-per-83-poi-si-arrende-al-cesena-1-0/217687/

https://www.viverefermo.it/2024/01/30/fermana-dangelo-si-presenta-a-fermo-sto-bene-aiutiamo-i-simoni-e-la-fermana/214353/

https://www.viverefermo.it/2024/01/27/fermana-spietata-a-recanati-1-3-torna-in-corsa-per-la-salvezza/213468/





Questo è un articolo pubblicato il 25-02-2024 alle 19:18 sul giornale del 26 febbraio 2024 - 1040 letture


Paolo Bartolomei




qrcode