x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPETTACOLI
articolo

43a Cavalcata dell’Assunta: presentato il bando per la realizzazione del Palio

2' di lettura
96

di Danilo Monterubbianesi

fermo@vivere.it


Annunciata oggi, sabato 24 febbraio, l’apertura del bando di concorso per scegliere l’artista che realizzerà l’ambito drappo per la prossima edizione della Cavalcata dell’Assunta. Nel Palio che verrà inclusione e tradizione sono le parole d’ordine: il bando, aperto ad artisti, gruppi di artisti e scuole, promuove un’innovazione sempre in dialogo con le radici della manifestazione, anche per tenersi alle spalle le numerose polemiche dell’anno passato.

L’apertura del bando è un’apertura alla comunità: è il segno di una Cavalcata che, in quanto simbolo di una città e un territorio, si dimostra strumento che ingloba, include, perché «la Cavalcata è la città, la Cavalcata è il territorio, la Cavalcata è di tutti», dalle parole del suo attuale regista, Adolfo Leoni. «L’idea del concorso e di una Cavalcata che si apre», secondo il vicepresidente della manifestazione Roberto Montelpare, «è un percorso che abbiamo iniziato già da tempo, e che permette di far conoscere la rievocazione a tutti; infatti, fuori dalle mura fermane, è già conosciuta, apprezzata e presa d’esempio». Il disegno del drappo, come spiega poi l’assessore alla cultura del Comune di Fermo Micol Lanzidei, è «l’abbraccio tra storia e tradizione, guardato con occhi contemporanei», gli occhi degli artisti e delle artiste che nella Cavalcata, e in questo bando, possono trovare una prestigiosa vetrina per la loro opera.

LE REGOLE

Ad illustrare nel dettaglio il regolamento, che verrà poi pubblicato per esteso nel sito della Cavalcata dell’Assunta, è l’altro vicepresidente Andrea Monteriù: il bando è aperto ad artiste e artisti maggiorenni, italiani e non, ad associazioni artistiche, e istituti scolastici. Oggetto del concorso è la realizzazione di un bozzetto 30x40 cm con rappresentati i motivi della Cavalcata: quindi sarà obbligatorio inserire elementi come i cavalli, la Cattedrale, la Madonna e stemmi, colori o simboli delle dieci contrade. Il termine ultimo della selezione è fissato per il prossimo 14 aprile, giorno entro cui dovranno essere consegnate, via raccomandata o a mano – presso l’ufficio protocolli del Comune in via Mazzini 4 –, due buste: una contenente il bozzetto, in forma rigorosamente anonima; un’altra con il cv dell’artista o degli artisti ed ulteriori allegati, tra cui le specifiche riguardo materiali e tecniche utilizzate per la realizzazione dell’opera. La selezione avverrà in base al giudizio del sindaco e presidente della Cavalcata, i due vicepresidenti, l’assessore alla cultura, il vicesindaco, l’arcivescovo della diocesi di Fermo e due esperti d’arte nominati dalla Cavalcata. Il 28 aprile verrà contattato il o i vincitori per definire poi il progetto finale, il quale potrà essere ammirato da tutti domenica 28 luglio, la sera in cui verrà rievocata la storica cerimonia di arrivo del Palio.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.


Questo è un articolo pubblicato il 24-02-2024 alle 18:41 sul giornale del 25 febbraio 2024 - 96 letture






qrcode