x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
articolo

Sant'Elpidio a Mare: debutto di Tamburini alla sua prima sfilata Tod's Donna per la Milano Fashion Week

1' di lettura
704

di Luigi De Signoribus

fermo@vivere.it


Colletti sovrapposti, borse oversize. Tanta pelle e maglieria. Le tonalità si fanno più scure ma il marchio rimane perfettamente riconoscibile. Tutto questo nella cornice industriale del deposito dei tram Atm di Milano. Tra gli ospiti della passerella Jessica Alba, Alessandra Mastronardi e il global ambassador Xiao Zhan.

Matteo Tamburini, al suo debutto come direttore creativo della maison Tod's, conferma l'italianità del marchio con qualche punta di innovazione: i classici gommini ma con le frange, capospalla dalle linee più maschili, trench oversize di cotone leggerissimo e di nappa ultra light. E poi ancora pantaloni molto ampi con maxi risvolto sul fondo, peacot di pelle lavorato con inserti di feltro e field jacket in versione gigante. Capi dinamici, a tratti dallo stile urban, che nella loro forma originaria vengono decostruiti per essere reinterpretati secondo i canoni della quotidianità, strizzando l'occhio al vestiario di tutti i giorni di tutte le donne, di qualsiasi età.

Parola chiave dell'intera collezione Fall Winter 2024/25 è movimento. Non a caso la scelta della location è ricaduta sul deposito tram in Via Messina della Atm di Milano, simbolo del dinamismo della metropoli meneghina. Dinamico è, infatti, chi indossa Tod's poiché, secondo le parole dello stesso Tamburini, “coloro che vestono il marchio sono persone in movimento, che viaggiano e si muovono nel mondo”.

Con la sua idea di novità nella tradizione, Tamburini ha voluto, dunque, rendere leggibile la sua prima collezione firmata Tod's attraverso quelli che sono diventati i capi iconici del marchio, simbolo del Made in Italy nel mondo.





Questo è un articolo pubblicato il 23-02-2024 alle 21:12 sul giornale del 24 febbraio 2024 - 704 letture






qrcode