x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

L’Istituto ‘Carlo Urbani’ ad Antibes per uno stage linguistico

2' di lettura
420

Polo Urbani 


Esperienza in Costa Azzurra per trentacinque studenti, ospitati in famiglia dall’11 al 18 febbraio.

I ragazzi per primi insegnano che le esperienze più entusiasmanti e formative, spesso addirittura sorprendenti, sono quelle che non bisogna lasciarsi sfuggire, soprattutto se partorite dentro il contesto scolastico e nate dalla passione e dalla lungimiranza di docenti “speciali”. Questo l’animus con cui trentacinque studenti del Polo “Carlo Urbani”, appartenenti all’Istituto Tecnico Economico di Montegiorgio e di Porto Sant’Elpidio, oltreché all’indirizzo Enogastronomia di P.S. Elpidio e di Sant’Elpidio a Mare, dall’ 11 al 17 febbraio sono volati ad Antibes per partecipare allo stage linguistico presso l’ente di formazione Le Centre International d’Antibes. Immersi nella suggestiva cornice della Costa Azzurra con i suoi villaggi pittoreschi ed il mare turchese, centro di una vivace e modaiola vita notturna sulle celebri promenade, gli studenti hanno seguito, al mattino, lezioni in piccoli gruppi con docenti madrelingua, così da consolidare la conoscenza della lingua francese e potenziare le competenze comunicative. A completare un’esperienza già di per sé altamente formativa sul piano personale e didattico un programma intenso e ricco di visite guidate, non solo nella città di Antibes ma anche presso celebri località limitrofe come il Principato di Monaco, Nizza, Cannes e Grasse, dove gli studenti hanno effettuato una visita aziendale presso la nota profumeria Fragonard. Accolti in famiglie così da immergersi completamente nella cultura francese, i ragazzi si sono messi alla prova con grande entusiasmo, motivazione, determinazione e curiosità, sbaragliando il timore iniziale rispetto alla possibilità di comunicare con le famiglie ospitanti. Brisée la glace, si sono immediatamente francesizzati, consapevoli delle loro reali capacità e spinti dal desiderio di buttarsi a capofitto in un’esperienza unica. Ad accompagnare gli studenti le prof.sse Tania Filippi, Laura Gentili e Loretta Lucioli, quest’ultima promotrice del progetto. Sono proprio della prof.ssa Lucioli le parole di soddisfazione e di orgoglio nei confronti degli studenti che hanno preso parte allo stage. Ai ragazzi che un po’ malinconicamente sono tornati a casa e hanno ripreso con nostalgia la necessaria routine quotidiana Gabriel Garcia Marquez direbbe “non piangere perché è finito ma di sorridere perché è successo”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-02-2024 alle 09:29 sul giornale del 23 febbraio 2024 - 420 letture






qrcode