x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fermo: l' “Infiorata all’uncinetto (e non solo)” compie 3 anni e torna in occasione della Solennità del Corpus Domini

2' di lettura
174
da Arcidiocesi di Fermo

Per il terzo anno consecutivo torna l’ “Infiorata… all’uncinetto (e non solo!)”, l’iniziativa proposta dalla Cattedrale di Fermo in occasione della Solennità del Corpus Domini.

Nata dall’incontro di idee fra due parrocchiane di San Domenico di Fermo con la passione per l’uncinetto, ed il rettore della Cattedrale, don Michele Rogante, l’iniziativa mette insieme fede, arte e creatività per dare vita ad una speciale infiorata in occasione della Solennità del Corpo e Sangue di Cristo, il prossimo 2 giugno 2024. L’invito a partecipare è rivolto a tutti: l’obiettivo è dare vita ad un sempre più lungo e suggestivo tappeto composto da “piastrelle” di 60 cm x 60 cm realizzate ad uncinetto, ferri da maglia, patchwork e molto altro. Per l’ “Infiorata 2024” si partirà già da una base di 225 piastrelle raccolte nel 2022 e nel 2023 (per un totale 135 mt). Gli organizzatori ricordano che il tema del tappeto dovrà essere principalmente eucaristico, ma potrà spaziare anche sui temi religiosi e floreali. L’idea è rileggere in modo nuovo le famose infiorate che tutti conosciamo, trasformandole in un tappeto di stoffa e fili che riempirà la cattedrale di Fermo nella prossima solennità del Corpus Domini, domenica 2 giugno” “E’ importante consegnare il proprio lavoro in cattedrale entro la domenica di Pentecoste - aggiungono Annalisa Paniccià e Beatrice Catalini, parrocchiane di San Domenico -. L’iniziativa è gratuita e non ci sono limiti al numero di piastrelle che ciascuno può presentare”. Le piastrelle - donate alla Cattedrale - dovranno essere consegnate entro domenica 19 maggio 2024. Il tappeto finale verrà esposto in cattedrale il giorno della Solennità del Corpus Domini, 2 giugno 2024. Info e prenotazioni 3491516491, o scrivendo un’email a info@cattedralefermo.it. FB: Infiorata all’uncinetto a Ferm



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-02-2024 alle 09:36 sul giornale del 23 febbraio 2024 - 174 letture






qrcode