x

SEI IN > VIVERE FERMO > CRONACA
comunicato stampa

Fermo: attività commerciali non in regola con le norme sulla sicurezza. Sanzioni per un totale di € 14.000

1' di lettura
692

di Redazione Vivere Fermo

fermo@vivere.it


Nei giorni scorsi i Carabinieri del Comando Provinciale di Fermo, unitamente al Nucleo Carabinieri Ispettorato Lavoro di Ascoli Piceno, hanno concluso un accesso ispettivo presso una ditta calzaturiera con sede a Fermo.

Durante tale operazione, si è riscontrata un'omessa conformità delle uscite di sicurezza, con gravi rischi per i dipendenti. Di conseguenza, il titolare dell'impresa è stato deferito in stato di libertà, e sottoposto alle regole previste dalla normativa vigente. Inoltre, è stata elevata un'ammenda pari a 7.000,00 euro come sanzione per l'omessa conformità. In un'altra circostanza, sempre a conclusione di un'attività ispettiva, si è riscontrata l'omessa conformità delle uscite di sicurezza presso una ditta di produzione di pasta con sede ad Altidona (FM). Anche in questo caso, il titolare dell'azienda è stato deferito in stato di libertà e sono state elevate ammende per un importo pari a circa 7.000 euro. I Carabinieri del Comando Provinciale di Fermo ricordano l'importanza di rispettare le norme di sicurezza sul luogo di lavoro al fine di garantire la tutela della salute e dell'incolumità di tutti i lavoratori. L'accesso ispettivo rappresenta uno strumento fondamentale per verificare l'adempimento alle prescrizioni di legge e tutelare il benessere dei lavoratori. La sicurezza sul lavoro è un diritto sacrosanto che deve essere tutelato da tutti gli attori coinvolti. I Carabinieri del Comando Provinciale di Fermo con il prezioso supporto del Nucleo Carabinieri Ispettorato Lavoro di Ascoli Piceno continueranno a svolgere attività di controllo e vigilanza per garantire il rispetto delle norme e la sicurezza dei cittadini.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2024 alle 11:17 sul giornale del 20 febbraio 2024 - 692 letture


Redazione VivereFermo




qrcode