x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPORT
articolo

Fermana, contro la Spal servirà una battaglia

7' di lettura
748

di Paolo Bartolomei
fermo@vivere.it


FERMO - Contro i ferraresi (stadio "Recchioni", domenica, ore 14) servirà una squadra canarina brava come a Perugia e Cesena ma più combattiva, propositiva e concreta in attacco. Raggiungere la salvezza è difficile ma non ancora impossibile, tutti hanno il dovere di provarci fino in fondo. Stipendi ok.

Serie C, mancano 12 partite al termine compresa quella di domani, per i canarini 7 saranno in casa e 5 in trasferta.
La Fermana vista a Perugia è stata forse una delle migliori del campionato: squadra completa in tutti i ruoli, equilibrata e finalmente con un reparto d'attacco decente per la categoria. Adesso però arriva una partita in casa diversa da quelle di Cesena a Perugia dove la squadra gialloblù ha puntato prevalentemente a fare densità, contenere e giocare sulle ripartenze.
Domenica (Stadio "Bruno Recchioni", ore 14) con la Spal arriva il difficile perché la Fermana dovrà impostare il gioco; anche se con l'arrivo dei nuovi giocatori il tasso tecnico della squadra è aumentato, abbiamo sempre visto le difficoltà che ha la formazione gialloblù quando deve "fare" la partita e soprattutto fare gol. Con la Vis Pesaro è andata anche peggio perché oltre a questo problema si è aggiunto il pessimo approccio mentale di quasi tutti i giocatori per le turbolenze interne, poi subito chiarite.
Se la Fermana vuole ancora nutrire speranze di abbandonare l'ultimo posto e sorpassare l’Olbia, domani non può pensare di affrontare i ferraresi come ha fatto in casa con Gubbio e Vis Pesaro. Al contrario dovrà essere una battaglia all'ultimo sangue, ricordandosi che non è affatto finita e che fra due settimane Olbia verrà a Fermo e in quella partita i punti valgono doppio.

Dopo Perugia il ds fermano Andreatini ha detto: «Abbiamo pagato un episodio che ci ha condannato ma la prestazione deve dare fiducia; sono sicuro che i risultati cambieranno: dobbiamo essere più cattivi e andare prendere assolutamente i punti che servono”.

Tutti sappiamo che a questo punto la salvezza della Fermana è molto difficile e dipenderà dall'allineamento di tante, troppe coincidenze poiché non basterà terminare al penultimo posto ma occorre non arrivare a più di 8 punti dalla quintultima (adesso sembra questa la cosa più difficile), però c'è l'obbligo di provarci fino alla fine: sono 36 i punti in palio, di cui 21 in casa.
Nelle ultime sei partite la Fermana ha vinto solo una volta (contro la Recanatese che ha conquistato solo un punto nello stesso arco di tempo) e perso ben cinque.

Dovrà essere una battaglia perché la Spal, con il ritorno di Mimmo Di Carlo in panchina, proviene da due vittorie consecutive (Recanatese e Pescara), è circondata da una ritrovato entusiasmo dell'ambiente e punta a fare il tris a Fermo. Inoltre l'organico non è da playout, posizione occupata più per visissitudini societarie che altro; a tal proposito nelle scorse settimane il presidente Joe Tacopina ha presentato un nuovo socio, Marcello Follano, giovane broker italoamericano. Insomma, "nuovo" allenatore e nuovo socio all'ombra del Castello Estense.

STIPENDI TUTTO OK
Giovedì 15, quindi un giorno prima della scadenza federale, la Fermana FC ha provveduto al saldo di stipendi, contributi e tutte le altre scadenze relative alle mensilità di novembre e dicembre. Anche la Spal ha fatto altrettanto: nonostante il debito degli estensi sia di circa 10 milioni di euro, il patron Joe Tacopina, contestatissimo dalla piazza, ha sempre provveduto a pagamenti ed esborsi economici.
Da quanto trapela (la Lega Pro non fornisce notizie ufficiali) non ci sono problemi per altre società del nostro girone B.

La successiva scadenza anticipata al 16 marzo relativa alle mensilità di gennaio e febbraio se non rispettata porterà a penalizzazioni non nella classifica finale di questa stagione ma al momento dell'iscrizione al prossimo campionato, i cui termini quest'anno sono anticipati ancora di più rispetto all'anno scorso (inizio giugno).

QUI FERMO
Vista la ottima prestazione di Perugia non ci sono motivi per immaginare un nuovo stravolgimento nelle formazione. Sempre out per infortunio Giandonato, Fontana e Malaccari, si aggiunge agli acciaccati anche Semprini, stop per affaticamento ancora per De Santis. In compenso rientra dalla squalifica Pistolesi ma al "Renato Curi" Carosso si è comportato bene sulla fascia sinistra. La variazione più ipotizzabile è l'utilizzo sin dall'inizio di Petrungaro (quello che a Perugia, in sola mezz'ora dal suo ingresso, ha sfiorato il vantaggio sullo 0-0 e ha colpito il palo sull'1-0) al posto di Marcandella parso più opaco. Purtroppo Spedalieri non ce la fa a rientrare dall'infortunio, ma la coppia centrale difensiva Fort-Santi si è sempre comportata molto bene. Paponi non convocato anche oggi, probabilmente è stato messo fuori lista per motivi comportamentali dopo quanto accaduto nel finale del derby con Pesaro.

QUI FERRARA
Possibile recupero del giovane Saiani, alternativa al ballottaggio Bruscagin-Tripadelli (quest’ultimo potrebbe rientrare dall’inizio) nel ruolo di terzino sinistro. Davanti a Galeotti saranno schierati Ghiringhelli e Peda (rientra dopo la squalifica); opzione tra Valentini e Fiordaliso. Doppio ballottaggio aperto anche nella seconda linea a quattro perché Maistro – partirebbe largo a sinistra – dopo il gol partita di Pescara chiede spazio, quindi a destra c’è la doppia opzione Edera o Dalmonte. Nel turnover Contiliano potrebbe esser rimesso in mezzo, con possibile staffetta Carraro-Buchel. Abbondano gli attaccanti (Antenucci, Zilli, Petrovic e Rabbi) e mister Di Carlo ha problemi di scelta.

I 21 CONVOCATI DELLA FERMANA

PORTIERI: Borghetto, Furlanetto, Mancini
DIFENSORI: Carosso, Eleuteri, Fort, Heinz, Locanto, Pistolesi, Santi
CENTROCAMPISTI: Bonfigli, Gianelli, Misuraca, Niang, Scorza
ATTACCANTI: Condello, Giovinco, Marcandella, Petrelli, Petrungaro, Sorrentino

BIGLIETTI
Acquistabili in prevendita su Vivaticket presso tutti i punti vendita e online.
In vendita anche a Casa Fermana, aperta anche oggi, sabato (ore 10-13 e 16-17).
Domenica sarà attiva la biglietteria presso Arena Villa Vitali dalle ore 11 fino a fine primo tempo.

SQUADRA ARBITRALE
Domenica dirige Enrico Gigliotti della sezione di Cosenza. Due i precedenti con la Fermana: nel 2021/22 Fermana-Vis Pesaro 1-1 (gol Alagna) e nel 2022/23 Carrarese-Fermana 2-0. Assistenti di linea Matteo Toce di Firenze e Michele Decorato di Cosenza, quarto ufficiale di gara Mattia Maresca di Napoli.

A FERMO UN SOLO PRECEDENTE
Contro i biancazzurri c'è solo un precedente, nel campionato di serie C1 2004/05: a Fermo terminò 0-0, mentre nella partita di ritorno i canarini uscirono dal "Paolo Mazza" sconfitti per 1-0; in quella stagione i gialloblù si salvarono all’ultimo secondo nello storico spareggio playout contro il Chieti, invece la Spal, che aveva concluso a metà classifica, in estate fallì per dissesto finanziario ripartendo dalla Serie C2 grazie al Lodo Petrucci. In questa stagione all'andata a Ferrara terminò 0-0 (fu la prima partita dopo il ritorno di Protti).

GLI STUDENTI DELL'ISC FRACASSETTI-CAPODARCO OSPITI ALLO STADIO
Si rinnova la sinergia tra la Fermana e i giovani del territorio. La società gialloblù ha invitato allo stadio con agevolazione sul prezzo per gli accompagnatori che saranno con loro tutte le scuole dell'ISC "Fracassetti-Capodarco" (Secondaria di Primo Grado di Capodarco, Secondaria Fracassetti, Scuola dell'Infanzia San Giuliano, Primaria di San Michele Lido, Primaria Tiro a Segno e la Primaria Cavour).

Presso l'ISC "Fracassetti-Capodarco" lo scorso 23 gennaio una rappresentanza gialloblù formata dal club manager Walter Matacotta, dai calciatori Manuel Giandonato, Gianvito Misuraca e Alessandro Eleuteri aveva partecipato all'iniziativa "I giovani incontrano i Campioni" per l'entusiasmo dei tanti ragazzi presenti (foto in basso, dell'Ufficio stampa Fermana).

ARTICOLI CORRELATI

https://www.viverefermo.it/2024/02/15/la-fermana-maledice-la-zona-cesarini-a-perugia-ko-all85-1-0/224259/

https://www.viverefermo.it/2024/02/14/fermana-mister-protti-resta-in-sella-ed-gi-pronto-per-perugia/223208/

https://www.viverefermo.it/2024/02/13/fermana-protti-verso-lesonero-mengo-o-silva-nuovo-allenatore/222601/

https://www.viverefermo.it/2024/02/11/la-fermana-canna-alla-grande-il-derby-la-vis-vince-col-minimo-sforzo-0-2/221900/

https://www.viverefermo.it/2024/02/11/derby-fermana-vis-pesaro-per-la-classifica-per-i-tifosi-per-la-citt/221502/

https://www.viverefermo.it/2024/02/04/la-fermana-resiste-per-83-poi-si-arrende-al-cesena-1-0/217687/

https://www.viverefermo.it/2024/01/30/fermana-dangelo-si-presenta-a-fermo-sto-bene-aiutiamo-i-simoni-e-la-fermana/214353/

https://www.viverefermo.it/2024/01/27/fermana-spietata-a-recanati-1-3-torna-in-corsa-per-la-salvezza/213468/





Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2024 alle 09:16 sul giornale del 18 febbraio 2024 - 748 letture


Paolo Bartolomei




qrcode