x

SEI IN > VIVERE FERMO > CRONACA
articolo

Nella..MEMORIA_il_RICORDO. Ecco i vincitori del Concorso dell'Isc Cestoni di Montegiorgio

3' di lettura
1046

di Marina Vita
fermo@vivere.it


La cerimonia di premiazione ieri al Teatro Alaleona. Ospite d’onore la dirigente regionale dell’Ufficio Scolastico Marche, Donatella D’Amico,

Montegiorgio. Mattinata di festa e soddisfazione quella di ieri per alunni e docenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado dell’Isc Cestoni di Montegiorgio che sono state protagoniste del Concorso “ Nella… Memoria_ il_ Ricordo”, volto a far conoscere e far riflettere i giovani cittadini su due dei momenti più bui della nostra storia: il Genocidio nazista e le Foibe.
Circa 150 gli elaborati prodotti dagli studenti delle 2 sezioni di concorso: quella grafico-pittorica destinata alle Elementari e quella fotografica destinata alle Medie. Dopo una attenta analisi da parte della commissione composta dall’artista Gisella Rossi, e dai Prof Stefano Bracalente e Massimo Lavarone, ieri è stato il Teatro Alaleona a fare da stupenda cornice alla premiazione dei vincitori.
Ad accogliere la festante ed emozionata baraonda degli studenti provenienti dai vari plessi scolastici c’erano alcuni Sindaci ( MicheleOrtenzi, Alberto Antognozzi, Romina Gualtieri) dei comuni che fanno capo all’Isc Cestoni guidato dalla vulcanica Dirigente Alessandra Pernolino che ha condotto la cerimonia come una consumata show woman , esibendosi nel finale anche in un brano accompagnata dall’orchestra di insegnanti (R. Bassani batteria, L. Bastarelli violino, M. Giammaria tromba. G. Morroni tastiera) che ha fatto da commento musicale ai vari momenti emozionali che si sono succeduti.
Ospite d’onore la dirigente regionale dell’Ufficio Scolastico Marche Donatella D’Amico, che si è complimentata per la bella iniziativa ritenendola un vero esempio di cittadinanza attiva: “ Avete messo insieme 2 pagine terrificanti della storia umana, che devono restare nella nostra memoria perché servano da monito. Noi che siamo scuola vogliamo trasmettere questi valori importanti a voi cittadini di oggi e di domani, agganciando forte la memoria di questi eventi che, purtroppo, ancora oggi sentiamo nel vento che arriva da Ucraina e MedioOriente".
.Il Sindaco Michele Ortenzi ha sottolineato come ” non può esserci memoria senza ricordo e viceversa, perché entrambe servono a sviluppare gli anticorpi", invitando i giovani a studiare approfonditamente la storia per sviluppare quello spirito critico che porta a scelte di libertà, democrazia e pace. Anche Luca Alici, Professore di filosofia politica dell’Unversità di Perugia e invitato speciale, ha intrattenuto e fatto riflettere la platea sul senso del tempo e della memoria.
Ma ecco i vincitori di questa prima edizione del concorso. Per la sezione grafica-pittorica: 1° posto al gruppo della classe A Scuola Elementare Diaz di Grottazzolina composto da: Michela Fuglini, Sofia Brasili, Romeo Ubaldi. Aurora Tassotti e Aurora Rocchetti. Secondo classificato il gruppo della primaria di Monsampietro Morico con Sofia Antolini, Biagio Brasili, Hussaini Zahra Batool e Maria Sole Tiburzi. Terza classificata ancora la Diaz di Grottazzolina con il gruppo composto da Mattia Minnucci, Andrea Pasquali, Imrane Nachit e Omar Hammami.
Per la sezione fotografica 1° posto a Federico Iommi , sezione B della Scuola Media Ramadori di Monte San Pietrangeli. Il resto del podio è stato tutto per la Media Cestoni di Montegiorgio che con Giulia Pacifici porta a casa il secondo posto. Mentre Adele Moschini e Lucia Bragaglia si classificano ex aequo in terza posizione.
Una menzione speciale va ai 4 ragazzi della Media Cestoni di Montegiorgio, Andrea, Lorenzo, Alice e Gioia ,che hanno aperto la mattinata all’Alaleona riportando alcune testimonianze vere di chi quelle brutte pagine di storia le ha vissute sulla propria pelle.
Subito dopo la premiazione è stata inaugurata la mostra dei manufatti, vincitori e non, nei locali del Chiostro Sant’Agostino che sarà possibile visitare nei prossimi 4 giorni.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.




Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2024 alle 00:08 sul giornale del 17 febbraio 2024 - 1046 letture






qrcode