x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

In arrivo “La casciola de Smerillo”, il nuovo documentario di Marche in Video

2' di lettura
820

Marche in Video


Sarà proiettato in anteprima domenica 18 febbraio “La casciola de Smerillo”, il nuovo documentario dell’associazione di promozione sociale Marche in Video, con il patrocinio del Comune di Smerillo.

Location della proiezione, che si terrà alle ore 17, sarà la Sala degli Artisti del comune montano. Il documentario, realizzato tra ottobre e novembre 2023, racconta un’eccellenza gastronomica dei Monti Sibillini, la castagna, di cui il comune di Smerillo ha fatto uno dei suoi più noti e apprezzati biglietti da visita. Attraverso la voce degli abitanti del borgo, il documentario ripercorre la storia di questo prezioso frutto, tra passato e presente, con lo sguardo rivolto al futuro. «Sono felice – dice il presidente di Marche in Video, Alberto D’Agostino – che la nostra associazione, attraverso un attento lavoro di documentazione, abbia puntato l’occhio su uno dei borghi più belli dei Monti Sibillini, Smerillo». «È stato emozionante e molto interessante – prosegue D’Agostino – ascoltare le voci delle persone che lo abitano e capire quanto della loro vita sia legato a uno dei tesori di questa terra: la castagna, appunto». Mostrando le bellezze naturalistiche del borgo e focalizzando l’attenzione sui boschi e sulle coltivazioni di castagni, il documentario vuole evidenziare l’importanza economica e sociale che il frutto autunnale ricopre per la comunità di Smerillo, che proprio alla castagna dedica una fiera annuale che porta nel comune montano migliaia di persone. «Noi di Marche in Video – conclude il presidente D’Agostino – siamo fermamente convinti che i lavori di documentazione che portiamo avanti con la nostra associazione possano costituire un importante volano per il turismo locale. Per questo, è nostra intenzione proseguire su questa strada, continuando a raccontare il territorio marchigiano, le sue bellezze e le sue eccellenze».



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2024 alle 13:00 sul giornale del 15 febbraio 2024 - 820 letture






qrcode