x

SEI IN > VIVERE FERMO > CULTURA
comunicato stampa

Sant' Elpidio a Mare: il 13 febbraio Donatella Di Pietrantonio all'auditorium Della Valle

2' di lettura
158

di Redazione Vivere Fermo

fermo@vivere.it


L’impresa sociale EraFutura e il Centro Giovanile Casette presentano due imperdibili appuntamenti per la rassegna culturale “TRASFORM-AZIONI - Periferie al centro: nuovi spazi del possibile” ideata insieme alla scrittrice e critica letteraria Giulia Ciarapica.

Le periferie possono e devono essere spazi di cambiamento. Anche nei luoghi al di fuori delle grandi città si possono costruire occasioni di incontro e crescita, conoscere nuovi punti di vista ed esperienze; questo è lo spirito che da sempre anima il lavoro del Centro Giovanile Casette e di EraFutura. I luoghi di provincia, di cui l’Italia è per gran parte costituita, possono essere portatori di nuove energie, di legami forti, fautori di piccole-grandi “trasform-azioni”. Domani martedì 13 febbraio sarà presente Donatella Di Pietrantonio che, in dialogo con Giulia Ciarapica, presenterà il suo ultimo libro "L’età fragile" (Einaudi). “Non esiste un’età senza paura. Siamo fragili sempre, da genitori e da figli, quando bisogna ricostruire e quando non si sa nemmeno dove gettare le fondamenta. Ma c’è un momento preciso, quando ci buttiamo nel mondo, in cui siamo esposti e nudi, e il mondo non ci deve ferire”. Un romanzo potente tra l’amaro intreccio familiare e il trauma rurale, che scava nell'aspro legame tra persone e luoghi, rivelando la fragilità della vita moderna. Un'opera intensa e precisa che svela la lotta femminile contro forze brutali e antiche. Due protagoniste, Lucia la mamma e Amanda la figlia, si ritrovano in un presente difficile, fatto di incomunicabilità e tensione; ma a mano a mano ritorna un passato che avvicina le loro vite di donne, che spesso, nonostante età e tempi diversi, si ritrovano fianco a fianco in un mondo dominato da uomini. Donatella Di Pietrantonio vive a Penne, in Abruzzo, dove esercita la professione di dentista pediatrica. Con L’Arminuta (Einaudi 2017, tradotto in piú di 25 Paesi) ha vinto numerosi premi, tra cui il Premio Campiello, il Premio Napoli e il Premio Alassio. Per Einaudi ha pubblicato anche Mia madre è un fiume (prima edizione Elliot 2011), con cui ha vinto il Premio Tropea, Bella mia (prima edizione Elliot 2014), con cui ha partecipato al Premio Strega 2014 e ha vinto il Premio Brancati, e Borgo Sud (2020), finalista al Premio Strega 2021.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2024 alle 10:10 sul giornale del 13 febbraio 2024 - 158 letture


Redazione VivereFermo




qrcode