x

SEI IN > VIVERE FERMO > CRONACA
articolo

Insieme per la salute: la Lilt fermana fa tappa a Montegiorgio per la giornata di prevenzione del tumore al seno

2' di lettura
564

di Marina Vita

fermo@vivere.it


Le visite senologiche gratuite eseguite dal Dott Luigi Acito hanno riguardato 22 volontarie della Misericordia. " Speriamo di poter ripetere a breve questa importante iniziativa"- il commento del Governatore Cristiano Bei.

Montegiorgio- Prevenire è vivere. Questo lo slogan della Lilt ( lega Italiana per la lotta contro i tumori). La sezione Lilt di Fermo sta portando avanti nell’intera provincia una campagna itinerante di prevenzione senologica e dermatologica che rientra nel progetto “ Insieme per la salute” e vede la collaborazione di diverse realtà territoriali, Istituzioni e Associazioni.
La giornata di screening , sabato scorso, ha fatto tappa a Montegiorgio grazie al partenariato con il Comune e la Confraternita della Misericordia. Sono state 22 le volontarie della Misericordia ad usufruire dei controlli senologici gratuiti eseguiti dal Dott Luigi Acito, senologo e oncologo.
Ad accogliere e salutare le volontarie che si erano messe in lista per lo screening c’erano il Sindaco Michele Ortenzi, il Presidente della Misericordia Cristiano Bei, l’Assessora ai Servizi sociali Maria Giordana Bacalini, il vice Presidente e coordinatore provinciale Lilt Federico Costantini e la volontaria Lilt Paola Pandolfi.
“ Siamo orgogliosi che a Montegiorgio la Lilt abbia scelto noi della Misericordia per l’incontro inaugurale- ha commentato il Presidente della Misericordia Cristiano Bei- La Lilt sta svolgendo una importantissima campagna di sensibilizzazione sulla prevenzione che salva la vita. E lo fa non solo a parole, ma offrendo gratuitamente a molte donne la possibilità di farsi visitare da personale medico esperto e specializzato e quindi di prendere in tempo eventuali patologie tumorali. Perché la tempestività della diagnosi, oltre che la prevenzione, fanno la differenza sulla possibilità di sconfiggere la malattia”.
“ Questa per noi è stata la prima giornata di prevenzione . Speriamo di poterne fare altre in un prossimo futuro” -l’auspicio di Cristiano Bei.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.


Questo è un articolo pubblicato il 12-02-2024 alle 19:38 sul giornale del 13 febbraio 2024 - 564 letture






qrcode