x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fermo: cresce l’attesa per il musical “I Promessi Sposi” (Opera Moderna)

2' di lettura
592

di Redazione Vivere Fermo

fermo@vivere.it


Cresce l’attesa per il musical “ I Promessi Sposi”( Opera Moderna), che andrà in scena di nuovo per il grande pubblico sul prestigioso palcoscenico del Teatro dell’Aquila di Fermo il prossimo 17 febbraio alle ore 21.

A distanza di quattro anni , la Compagnia Musical Insieme ripropone il grande romanzo storico del Manzoni e torna a Fermo, città della cultura, con il musical “ I Promessi Sposi “in occasione del centocinquantesimo anniversario della morte del grande romanziere. Una ricorrenza che L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con l’Amat , ha saputo cogliere anche per offrire un’occasione al variegato mondo della scuola fermana. La riduzione teatrale è di Michele Guardì, che, genialmente ha saputo fondere armonicamente testo, musica e danza in tutta l’Opera, con le musiche del grande musicista Pippo Flora.I promessi sposi - Opera moderna- è una rappresentazione scenica a metà strada fra il musical e l’opera rock. Lo spettacolo si prefigge di affrontare quello che è convenzionalmente considerato il più grande romanzo italiano in un'ottica moderna, che evidenzi - rispetto al testo originale - agganci con l'attualità, nella celebrazione di un mondo pieno di suggestioni storiche, poetiche e umane". L'amore fra i due protagonisti -Renzo Tramaglino e Lucia Mondella , in un contesto storico e sociale che riprende, immutate, le problematiche dell'essere: dall'Amore al Potere, dalla Giustizia alla Fede. In questa ottica, viene enfatizzato il trionfo della vita che vince la peste, in un festoso e concitato finale dove protagonisti e comprimari sono tutti sul palco. La serata vedrà la presenza della professoressa Laura Iura che ha scritto un libro proprio su quest’opera di Michele Guardì. Comunque la si guardi, sarà una serata di spettacolo, arte e cultura alla quale parteciperanno anche alcune associazioni di volontariato. Lo spettacolo va in scena per la regia di Elisa Ravanesi e della direzione artistica del maestro Valerio Marcantoni. Aiuto regia Sara Sonaglioni e Silvia Giacchetti e le scenografie di Irina Bakhmach

CAST

RENZO TRAMAGLINO:THOMAS TOSSICI - -LUCIA MONDELLA: CARLA ROSSETTI-- DON RODRIGO: ALESSIO BLASI -INNOMINATO: VINCENZO DELL'AGLIO--MONACA DI MONZA: SARA SONAGLIONI-- GERTRUDE PICCOLA: BIANCA DI BATTISTA-- MADRE DI CECILIA: CINZIA DOMINGUEZ --CECILIA: AZZURRA DEL GATTO-- AGNESE: GIUSEPPINA GAZZELLA --DON ABBONDIO: ROBERTO DE ANGELIS --PERPETUA: FEDERICA CESTARELLI--FRA'CRISTOFORO/CARDINALBORROMEO:GIANLUCA FORNARI--AZZECCAGARBUGLI: DINO GAZZANI--- EGIDIO/ CONTE ATTILIO: MASSIMILIANO ZEGA-- GRISO: NELLO RACCICHINI-- BRAVI: NICOLA PANTANETTI-LORENZO FERRACUTI-MAX GIROMBELLI MONATTI E POPOLANI: MARIANO ANTOLINI, LUCREZIA DONZELLI, GAIA GALLUCCI, MICHELA IULITTI, IDALIA MARZETTI, ALESSIA NAPOLETANO, CARLOTTA PALAZZO, NICOLA PANTANETTI, GLORIA ROMANELLI, VALERIO SILENZI, FRANCESCO SPLENDIANI, PATRIZIA SULLINI, RICCARDO TOMASSINI



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2024 alle 21:38 sul giornale del 12 febbraio 2024 - 592 letture


Redazione VivereFermo




qrcode