x

SEI IN > VIVERE FERMO > SPORT
articolo

Monte Urano: tiro alla fune, ai Mondiali di Helsinborg sei atleti della Polisportiva Bellatores

1' di lettura
772

da Roberta Ripa


Sono in corso di svolgimento, da martedì 6 a domenica 11 febbraio, i Mondiali di tiro alla fune di Helsinborg (Svezia). Nella squadra italiana, ben sei atleti su otto provengono dalla Polisportiva Bellatores di Monte Urano.

Sono in corso di svolgimento a Helsinborg, in Svezia, i Mondiali di tiro alla fune. A rappresentare l’Italia nella competizione, che è iniziata martedì 6 e terminerà domenica 11 febbraio, una formazione di otto atleti, sei dei quali provenienti dalla monturanese Polisportiva Bellatores. Devis Pennesi, Alessandro Quinzi, Alex Petrini (presidente della Bellatores), Giacomo Michelangeli, Andrea Pasquini e Rossano Biondi sono i sei tiratori convocati in nazionale e provenienti proprio dalla realtà sportiva monturanese, da cui provengono pure i due allenatori individuati dalla FIGeST, Giacomo Fratalocchi e Marco Gallucci, alla loro prima volta in questo ruolo e desiderosi di far bene.

La squadra italiana è impegnata nelle gare delle categorie 680 kg, 640 kg e nella 580 kg mista. "Prima della partenza per la Svezia”, ricorda la Sindaca Moira Canigola, “abbiamo salutato un gruppo di atleti appassionati ed entusiasti. Facciamo il tifo per l'Italia e per loro che, in questo momento, rappresentano Monte Urano e l'intera Nazione nel panorama dello sport di livello mondiale ed hanno già dato prova delle loro capacità, portando a casa buoni risultati". Alle parole della Canigola fa eco l’assessore allo sport, Massimo Brasili, "una disciplina sportiva in costante ascesa, che riscuote un sempre maggiore interesse anche da parte dei più giovani, ma soprattutto una realtà, quella della Polisportiva Bellatores, che è un fiore all'occhiello per Monte Urano. In bocca a lupo a Fratalocchi, Gallucci e ai loro ragazzi".



È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Fermo.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereFermo oppure aggiungere il numero 351.8341319 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivere_fermo o cliccare su t.me/vivere_fermo.




Questo è un articolo pubblicato il 10-02-2024 alle 08:18 sul giornale del 10 febbraio 2024 - 772 letture


Roberta Ripa




qrcode