x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
articolo

Ponte ciclopedonale Fermo-Porto San Giorgio, collaudo fatto, imminente l'apertura

4' di lettura
4274

di Paolo Bartolomei
fermo@vivere.it


FERMO-PORTO SAN GIORGIO - Manca solo il completamento dell'illuminazione elettrica. La data di inaugurazione ancora non c'è perché dovrà essere presente anche il presidente della Regione che ha finanziato l'opera. Calcinaro: "Il ponte non avrà alcun nome".

Tra meno di due mesi i comuni di Fermo e Porto San Giorgio saranno più uniti. Se non dal punto di vista amministrativo, di sicuro da quello della viabilità. Il lungomare sud di Porto San Giorgio finalmente, per la prima volta da sempre, non terminerà più all'altezza del porto (una volta c'era solo il molo e, a ridosso del fiume, il Camping Solemar), il Fiume Ete Vivo non sarà più un ostacolo. Si proseguirà dritti verso sud, in direzione di Santa Maria a Mare e poi di Marina Palmense, sebbene solo in bicicletta e a piedi; il ponte è percorribile anche da veicoli, ma solo in caso di emergenza.

È solo uno dei tanti tasselli della "Ciclovia Adriatica" che andrà da Trieste fino alla punta estrema della Puglia; attualmente la pista ciclabile fermana, senza interruzioni, va dal punto più a nord del Comune di Porto Sant'Elpidio fino a Marina Palmense; poi dovrà proseguire più a sud dei camping Verde Mare e Girasole per collegarsi con Marina di Altidona. Nei prossimi anni è previsto il ponte sul fiume Chienti che creerà una pista ciclabile senza interruzioni da Fontespina di Civitanova fino a Porto D'Ascoli.
Oltre che facente parte di quell'opera nazionale, questo ponte sarà una grande comodità per le migliaia di turisti che d'estate affollano i sei camping nonché le numerose strutture turistiche di altro tipo tra Santa Maria a Mare, Marina Palmense e Torre di Palme che potranno raggiungere Porto San Giorgio facilmente e soprattutto senza pericoli (fino ad oggi si doveva passare lungo la strada statale).


Il ponte ciclpedonale sul Fiume Ete dal punto di vista strutturale e statico è collaudato, tant'è che è stata completata la rendicontazione con la Regione Marche, che ha finanziato l'opera nell'ambito della “Ciclovia Adriatica” Trieste-Santa Maria di Leuca.
Manca il completamento delle opere accessorie finanziate dai Comuni di Fermo e Porto San Giorgio: da una settimana è iniziata l'installazione dell'impianto elettrico per l'illuminazione, oltre a questo manca solo il completamento di alcune ringhiere laterali.

La storia di questa infrastruttura è stata travagliata: la prima consegna dei lavori è del giugno 2019, ma l'impresa aggiudicataria, a causa dell'aumento dei costi delle materie prime, scappò via e preferì pagare la penale piuttosto che proseguire i lavori. Il Comune di Fermo fu costretto ad indire una nuova gara di appalto; a marzo 2022 consegna dei lavori alla seconda impresa teramana; l'inqualificabile “fuga” della prima impresa ha fatto perdere circa due anni di tempo.

Il ponte pertanto sarebbe già percorribile (sebbene sia transennato per il cantiere ancora in corso) ma è naturale che per un'opera così importante i due comuni vogliano organizzare un'inaugurazione in pompa magna, la data ancora non c'è perché dovrà essere presente anche il presidente della Regione Acquaroli (la Regione, come detto, ha finanziato interamente l'opera, tranne i pochi lavori accessori) e quindi deve essere concordato il tutto. Questo fanno sapere in via ufficiale dal Comune di Fermo che coordina il cantiere.
Certo, l'idea è di inaugurarlo poco prima di Pasqua per rendere il ponte utiizzabile per quei giorni festivi, si cerca di far incastrare una data tra il 28 e il 30 marzo, ma come detto per ora non è nulla di certo, né tantomeno ufficiale.

Il ponte non avrà neanche una intitolazione, su questo il sindaco di Fermo Paolo Calcinaro è irremovibile: «Non capisco questo interesse spasmodico per dare un nome ad un ponte quando nessun altro ponte lo ha» sono le parole del primo cittadino fermano.
Qualcuno ha proposto il nome di Felice Chiesa, compianto fondatore del camping Verde Mare e pioniere del camperismo in zona, qualcun altro quello del Beato Antonio Grassi, legato al vicino Santuario di Santa Maria a Mare.
In realtà però gli altri ponti del Comune di Fermo (in linea di massima anche delle altre città) non hanno un nome ufficiale.
Fanno eccezione solo il ponte sul Fiume Tenna tra Molini di Fermo e Triangolo di Monte Urano, denominato Ponte San Giacomo, sebbene non sia chiaro se sia una definizione ufficiale, cioè formalizzata, oppure se è solo un soprannome popolare dovuto alla vicinanza dello storico Ponte di San Giacomo crollato molti decenni fa e di cui oggi sono visibili solo poche rovine. Non è neanche chiaro da dove avesse origine quel toponimo, a Fermo non c'è alcuna chiesa né contrada con tale nome, la chiesa di San Giacomo più vicina sembra sia a Montegiorgio.
Quindi reputiamo giusto non dare al ponte ciclopedonale sul lungomare tra Porto San Giorgio e Santa Maria a Mare alcuna denominazione ufficiale, almeno fino a quando questa decisione non venga presa per tutti i più importanti ponti della Città di Fermo.

ARTICOLI CORRELATI

https://www.viverefermo.it/2023/12/15/ponte-ciclopedonale-tra-fermo-e-p-s-giorgio-fiat-lux-e-poi-linaugurazione/225078/

https://www.viverefermo.it/2024/01/05/beato-quel-ponte-sul-fiume-ete-proposta-di-intitolazione/200895/

https://www.viverefermo.it/2023/09/28/fermo-prime-operazioni-di-varo-del-ponte-ciclopedonale-sullete-che-collegher-fermo-e-porto-san-giorgio/174358/

https://www.viverefermo.it/2023/05/12/porto-san-giorgio-il-presidente-del-consiglio-bragagnolo-oltre-un-milione-spesi-per-la-sicurezza-dellete-sono-i-fatti-di-cui-ha-bisogno-la-citt/86085/

https://www.viverefermo.it/2023/10/06/fermo-completato-il-montaggio-del-ponte-ciclo-pedonale/179748/

https://www.viverefermo.it/2023/11/18/foce-dellete-insabbiata-da-ghiaia-e-fango-si-formato-un-lago-maleodorante/207640/

https://www.viverefermo.it/2022/09/08/sono-ripresi-i-lavori-di-completamento-del-ponte-ciclopedonale-sul-fiume-ete-vivo-che-collegher-fermo-e-porto-san-giorgio/2100251358/

https://www.viverefermo.it/2022/11/19/fermo-proseguono-i-lavori-di-assemblaggio-della-campata-centrale-del-ponte-ciclopedonale-sul-fiume-ete-vivo/2100309562/

https://www.viverefermo.it/2022/03/30/ponte-ciclopedonale-sul-fiume-ete-vivo-fermo-porto-san-giorgio-consegnati-i-lavori-per-lavvio-del-cantiere/2100139054/

https://www.viverefermo.it/2021/01/22/ponte-ciclopedonale-tra-fermo-e-porto-san-giorgio-proseguono-i-lavori/890081/

https://www.viverefermo.it/2019/06/17/consegna-definitiva-dei-lavori-laltro-ieri-per-il-nuovo-ponte-ciclopedonale-che-collegher-fermo-e-porto-san-giorgio/734771/






Questo è un articolo pubblicato il 07-02-2024 alle 11:19 sul giornale del 08 febbraio 2024 - 4274 letture


Paolo Bartolomei




qrcode