x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fondazione Rete Lirica delle Marche: La Cenerentola di Rossini arriva al Teatro dell’Aquila di Fermo

3' di lettura
152
da Comune di Fermo
www.fermo.net

Dopo il successo del debutto a Fano, il capolavoro del genio marchigiano fa tappa a Fermo.

Entra nel vivo la tournée della produzione della Fondazione Rete Lirica delle Marche di una delle opere più note e amate di Gioachino Rossini, La Cenerentola, ossia La bontà in trionfo titolo che, attraverso il più celebre compositore marchigiano, omaggia l’anno di Pesaro Capitale italiana della cultura 2024.

In scena un allestimento realizzato in collaborazione con il Rossini Opera Festival di Pesaro e l’Accademia musicale “Bernardo De Muro” di Tempio Pausania che arriva sabato 10 febbraio alle ore 21.00 al Teatro dell’Aquila di Fermo (anteprima giovani giovedì 8 febbraio alle ore 17.00) e sarà in replica sabato 17 febbraio alle ore 20.30 al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno (anteprima giovani 15 febbraio alle ore 17.00).

L’opera di Rossini andò in scena per la prima volta nel 1817 al Teatro Valle di Roma e venne composta con la consueta rapidità su libretto di Jacopo Ferretti, tratto dalla celebre favola di Perrault adattata alle consuetudini teatrali dell’epoca e per questo con minori elementi magici e fiabeschi.

La produzione scelta dalla Fondazione Rete Lirica delle Marche, con le scene di Lorenzo Mazzoletti, i costumi di Viola Sartoretto e le luci di Silvia Vacca, vede la regia firmata da Matteo Anselmi: «Il tema dell’amore e dell’immaginazione – dichiara il regista – si fondono con l’elemento che più di tutti ci rende sognatori: i libri. Che con delicatezza e innocenza ci conducono in una storia, in cui la protagonista trionfa con la sua bontà e con l’accettazione di se stessa, indipendente dal proprio stato sociale».

Sul podio dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini salirà Andrea Foti che guiderà – seguendo la partitura a cura di Alberto Zedda per la Fondazione Rossini – anche il Coro del Teatro della Fortuna preparato da Mirca Rosciani. Il cast è formato da giovani under35, scelti nell’ambito della collaborazione con il Rossini Opera Festival di Pesaro e l’Accademia musicale “Bernardo De Muro” di Tempio Pausania, già confermati talenti in molti teatri internazionali: nel ruolo della protagonista Angelina, il mezzosoprano Chiara Tirotta, in quello di Don Ramiro il tenore Pietro Adaini e come Dandini il baritono Matteo Mancini. Don Magnifico sarà invece il baritono Giuseppe Toia e Alidoro sarà il basso Giacomo Nanni. Nei ruoli delle sorellastre Tisbe e Clorinda ci saranno rispettivamente il mezzosoprano georgiano Tamar Ugrekhelidze e il soprano spagnolo Patricia Calvache.

Per la produzione di questo spettacolo sono attivi, in tutte e tre i teatri di Fano, Fermo ed Ascoli Piceno, i percorsi inclusivi realizzati in collaborazione con UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) e ENS (Ente Nazionale per la protezione e l’assistenza dei Sordi), organizzati nell’ambito del progetto regionale “Marche for All”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-02-2024 alle 15:44 sul giornale del 08 febbraio 2024 - 152 letture






qrcode