x

SEI IN > VIVERE FERMO > POLITICA

Amandola: Italia Viva dice la sua sulle prossime elezioni amministrative

2' di lettura
184

da Moreno Bellesi Presidente Provinciale Italia Viva del Fermano


Anche nella Città montana a giugno si vota per rinnovare Sindaco e Consiglio comunale. Ecco il pensiero del partito Italia Viva.

Amandola era e resta una tra le cittadine più importanti del fermano, a giugno prossimo sarà oggetto di elezioni del Consiglio Comunale e del Sindaco. Gran parte dell’economia montana è passata, passa e passerà per quella cittadina che è sempre stata il punto di riferimento di tutta l’area interna del sud delle Marche in termini di servizi pubblici, abbracciando maceratese, fermano e ascolano, nota come la Regina dei Sibillini. Il nuovo ospedale attende di essere ultimato con gli arredi e di seguito riattivati tutti i servizi che nel pre-sisma erano insistenti nel nosocomio montano, con il personale trasferito “temporaneamente” a Fermo che freme per tornare “a casa”, questo l’impegno dichiarato dalla Regione. In via di ultimazione la “variante” provinciale, in corsia di partenza molte opere infrastrutturali e non, su tutto la Monti-Mare, il tratto Amandola- Servigliano che è opera fondamentale. L’Istituto Tecnico ha dato segni di straordinaria vitalità con riconoscimenti di qualità tra i migliori nel regionale. I cantieri PNRR (e quelli post-sisma) sono molti e vanno portati a conclusione nei termini che ad oggi sono fine 2026, i termini in UE sono perentori,
altrimenti c’è la revoca del contributo. Meriterebbero di essere citati anche gli altri “lavori in corso” (chiese, scuole, edifici storici, teatro, cinema) ma per brevità mi fermo qui, ci sarà modo di tornare su questi altri temi. Nel prossimo quinquennio si gestiranno molte risorse per portare a termine tutto ed abbiamo
bisogno che tutto venga portato a termine, parliamo di fare scelte cruciali per il completo rilancio della nostra cittadina e di tutta l’economia del territorio, parliamo di avversare lo spopolamento. I prossimi cinque anni saranno quelli delle attività sociali, della messa a disposizione di quanto realizzato ai cittadini, alla comunità. I prossimi cinque anni determineranno la ricchezza dei residenti, il valore degli immobili, il
rafforzamento delle attività commerciali. Tutto questo merita una attenta riflessione come non mai, la proposta programmatica delle migliori risorse ovunque collocate dovrà partire con l’ascolto ed il coinvolgimento dei cittadini nell’interesse di Amandola che viene prima di tutto. Per fare questo serve
l’unità di forze, idee e proposte e di una Politica che si al di là e al di sopra delle fazioni partitiche. Serve aggregare in quanto il momento storico è in forte evoluzione, gli obbiettivi sono diversi, bisogna gestire il nuovo ed il futuro ci aspetta. Alla fine di questi passaggi si sceglieranno gli attori ritenuti più affini alla proposta politica, i più capaci, anche ad unire.



Questo è un articolo pubblicato il 06-02-2024 alle 09:21 sul giornale del 07 febbraio 2024 - 184 letture






qrcode