x

SEI IN > VIVERE FERMO > CULTURA
articolo

Ad Amandola le nuove riprese della serie Ttv "Federico Serli, commissario"

2' di lettura
438

di Lorenzo Cortellucci


Prodotta dalla DRC, sarà ambientata in gran parte del territorio marchigiano. "Tutto ruota intorno ad un omicidio inquietante e misterioso". Per la prima puntata, le riprese inizieranno in questo mese.

Nuova serie televisiva tutta made in Marche. Il protagonista è il commissario Federico Serli, che, insieme al vicecommissario Michele Marchetti della Polizia di Stato di Amandola, proveranno a fare luce su un omicidio dai contorni inquietanti e misteriosi. Tra suspense e colpi di scena, verrà coinvolto l'intero territorio dei Monti Sibillini e gli infiniti luoghi.

La casa di produzione è la marchigiana DRC Production, con a capo Diego Corvaro e Nazareno Gismondi. Altri dettagli? Le riprese inizieranno nel mese di febbraio, guidata dalla regia di Giovanni Lani.

Il titolo è “Federico Serli, commissario”. L'intera serie tv è basata su soggetto e sceneggiatura di Stefano Arcangeli e Gianluca Franceschetti. L'intera trama è ambientata in provincia di Fermo, tra strani ed oscuri accadimenti che si susseguono, mostrando e celando i misteri del territorio nostrano.

Poteva mancare la tanto amata Sibilla? Certo che no, infatti a fare da contorno la leggendaria figura degli Appinini sarà presente con storie e racconti millenari. Due i filoni lungo i quali si snodano le indagini dei personaggi: uno dei commissario e vicecommissario, interpretati dagli attori Gianluca Franceschetti e Guglielmo Pistolesi; l'altro filone, gestito in segreto, dalla giovane coniuge del Commissario, interpretata da Elisabetta Mancusi. Altro personaggio enigmatico sarà quello della giovane donna interpretata da Gaia Dellisanti, attrice marchigiana.

Quindi Amandola protagonista anche nelle serie tv? “Sarà un'altra importante occasione - conclude il sindaco Marinangeli - di promozione del territorio, della città e di tutta la comunità amandolese che in questo periodo si sta impegnando per il rilancio del turismo e dell'economia locale. Il mio più sentito ringraziamento va a tutta la produzione per aver scelto Amandola quale centro montano per la produzione di questa serie televisiva”.

Tanta attesa l'attesa per vedere le puntate in tv, a conferma di come questa possa essere una preziosa occasione di promozione territoriale e turistica, non solo per la Città di Amandola, ma per l'intera zona montana.





Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2024 alle 11:25 sul giornale del 04 febbraio 2024 - 438 letture






qrcode