x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Progetto Neve: una meravigliosa tradizione nella scuola Urbani

2' di lettura
86

Polo Urbani 


Grande partecipazione di studenti delle classi terze e quarte, dai tre plessi dell’Istituto.

Da pochi giorni si è concluso il Progetto Neve, che ha visto la cospicua partecipazione di studenti e studentesse delle classi terze e quarte di ogni indirizzo di ciascuna delle sedi del Polo Scolastico Carlo Urbani di Porto Sant’Elpidio, sulle piste della nota località sciistica di Bardonecchia (To). Centoventi giovani sciatori hanno infatti aderito, con entusiasmo, a questa importante iniziativa sportiva ed educativa, accompagnati dalle professoresse Cinzia Diluca, Mikaela Mercanti, Arianna Malizia e dai professori Ivan Traini, Marcello Monaco, Enrico Pompili, Marco Garbati, Marco Emili e Simone Spurio. Le giornate sono trascorse in compagnia dei maestri della Federazione Italiana Sport Invernali (FISI), i quali hanno impartito lezioni sia al mattino che al pomeriggio. Notevole supporto è stato garantito anche dai docenti e dalle docenti, non privi d’esperienza tra le alte vette, pronti a supportare gli allievi nella pratica delle discipline invernali. Non sono mancati momenti di svago e divertimento, durante i quali socializzare e riscoprire il piacere di stare insieme, favorendo l’inclusione tra alunni appartenenti a diverse classi. Un’esperienza indimenticabile per allieve ed allievi che hanno sperimentato la montagna a 360°, unendo attività motoria e svago, nel rispetto delle regole e della sicurezza. Progetto Neve rappresenta l’opportunità di vivere un’esperienza formativa e di crescita al di fuori del tradizionale ambiente scolastico; la pratica dello sci o dello snowboard fornisce importanti stimoli didattici che vengono trasmessi in un contesto educativo stimolante e di valore. Gli sport invernali danno infatti la possibilità di gestire situazioni motorie e ambientali nuove, acquisendo, al contempo, abilità di autogestione e autonomia. La capacità di affrontare e superare i propri limiti e quelli ambientali sono uno stimolo per la crescita personale e la formazione di individui più resilienti e sicuri. Nella giornata conclusiva, i maestri hanno consegnato ai partecipanti gli attestati di qualifica, nei quali sono stati riportati i progressi raggiunti nel corso della settimana bianca, ed è stato emozionante vedere con quanta attenzione e orgoglio studenti e studentesse abbiano perseguito risultati prefissati ad inizio esperienza. Anche quest’anno, dunque, il Progetto Neve ha offerto la possibilità di mettersi alla prova, migliorare e non perdersi d’animo ma, soprattutto, ha svelato il suo lato umano, ponendo al centro dell’esperienza il rapporto di fiducia che intercorre tra allievi, allieve ed insegnanti.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2024 alle 14:40 sul giornale del 01 febbraio 2024 - 86 letture






qrcode